El Salvador: turismo e consigli di viaggio

Il suo passato turbolento non gli ha impedito di crescere turisticamente parlando, ecco cosa offre El Salvador.

Tra i paesi che senza dubbio meriterebbero miglior sorte da un punto di vista turistico vi è El Salvador, piccola realtà del Centro America che deve fare i conti con una fama per nulla positiva in fatto di sicurezza e criminalità, il che gli ha sempre impedito di diventare una meta turisticamente appetibile.

Se state pensando di partire per el salvador , consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Tuttavia negli ultimi anni le autorità locali stanno cercando di cambiare lo stato delle cose e El Salvador inizia ad essere una meta da prendere in considerazione per un viaggio.

Ma quando si parla di El Salvador e turismo, qual è la risposta alla domanda su cosa vale la pena vedere? E quali sono dei consigli di viaggio da tenere sempre bene a mente?

El Salvador: turismo ricco di storia.

Uno dei punti di forza di El Salvador per quanto riguarda il turismo è senza dubbio il suo paesaggio naturale decisamente vario, affascinante e che risulterà fuori dal comune specialmente per un viaggiatore che arriva dall’Europa.

Basti a questo proposito pensare anche soltanto ai 25 vulcani oggi non più in attività che si trovano su un territorio che da un punto di vista geografico non è per niente esteso, oppure ad alcuni laghi, come il Lago Santa Ana, che in un remotissimo passato erano dei crateri e che oggi sono invece specchi d’acqua limpidissimi, quasi da cartolina.

Purtroppo, se da un lato bisogna riconoscere che si tratta di una realtà con una natura davvero affascinante, dall’altro bisogna ricordare come soltanto il 6% della sua superficie naturale non è sfruttata a fini agricoli e come ad oggi sia l’unica realtà statale del mondo a non avere ancora una legge a tutela dell’ambiente.

Nonostante ciò, vi sono davvero tante bellezze naturali che meritano di essere viste, come ad esempio quelle che compongono il Parco Nazionale Cerro Verde. Anche da un punto di vista floreale, il paese ha davvero tanto da offrire: in questo senso basti pensare ad esempio ai daini bianchi, che si possono trovare solo in questa parte del mondo.

Da un punto di vista storico, il paese offre degli spunti decisamente interessanti. In questo senso basti pensare a Joya de Caren: per chi non lo sapesse si tratta di una antichissima città Maya che è arrivata fino ai tempi attuali perfettamente conservata grazie alla cenere vulcanica che l’ha sepolta.

Questo sito archeologico, che senza dubbio è uno dei punti di maggiore interesse di tutto El Salvador, consente a chiunque lo visiti, di calarsi in quella che è la quotidianità dei Maya, un popolo ancora oggi avvolto dal mistero e probabilmente per questo ancora più affascinante non solo agli occhi degli storici, ma anche di un viaggiatore.

Del tempo andrebbe dedicato anche alla scoperta di una città coloniale, che nonostante i terremoti che da sempre interessano il paese, rimane un altro punto di forza del turismo per El Salvador. Chiunque si trovasse nel paese centroamericano potrebbe visitare Suchitoto, che è decisamente interessante da un punto di vista non soltanto storico, ma appunto anche architettonico.

Consigli di viaggio per visitare El Salvador

Come si è detto in precedenza, El Salvador è una realtà molto particolare che sconta ancora oggi la fama di paese con uno dei più alti tassi di violenza e di corruzione al mondo. Se negli ultimi anni le autorità hanno cercato di risolvere i problemi alla base di questa fama, c’è comunque ancora molto da fare in tal senso.

Questo è uno dei motivi per cui, prima di recarsi in El Salvador è consigliabile prendere alcune accortezze sotto diversi punti di vista. Senza dubbio, prima di recarsi nel paese, risulta consigliabile vaccinarsi contro la febbre gialla e contro le epatiti A e B: questo dipende dal fatto che in El Salvador ci sono ancora un numero di casi di un certo rilievo per quanto concerne queste patologie e le condizioni igieniche in cui vive la maggior parte della popolazione non rispettano quelli che sono gli standard indicati dalle organizzazioni internazionali operanti nell’ambito sanitario.

Per quanto concerne i trasporti è sconsigliato praticare l’autostop e girare per strada dopo il calar del sole, a meno che non si sia in pieno centro cittadino. Infine, un consiglio che vale la pena seguire, è quello di non recarsi in vacanza da soli, ma cercare di organizzare il viaggio in gruppo, per poter trascorrere una vacanza più tranquilla.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La Gomera, cosa vedere e spiagge della località spagnola

Tangeri: cosa vedere e spiagge migliori

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.