Notizie.it logo

Sri Lanka: quando andare e cosa vedere a Tangalle

tangalle

Tangalle, un paesino della Sri Lanka che offre spiagge e mari davvero incantevoli.

Qualora si voglia fare una vacanza totalmente differente rispetto a quella classica, Tangalle, Sri Lanka, rappresenta una delle migliori mete nella quale recarsi, a patto che il viaggio venga organizzato con precisione. Ecco tutto quello che bisogna sapere su questa meta, compreso il periodo nel quale recarsi.
Se state pensando di partire per lo sri lanka , consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Quando è meglio andare a Tangalle

Sri Lanka, che si trova sull’Oceano Pacifico, è una delle zone che riesce ad attrarre, con maggior semplicità, il turismo, specialmente quello degli innamorati e delle giovani coppie che hanno deciso di organizzare, in questa particolare meta, il loro viaggio di nozze.

Ovviamente occorre conoscere la condizione climatica che caratterizza questa zona in maniera tale da evitare di trascorrere delle vacanze che possono essere tutt’altro che ottimali: il periodo dei monsoni, infatti, è quello meno indicato visto che le proprie ferie o un viaggio particolare potrebbero essere totalmente rovinati da questa condizione climatica.

Occorre invece prediligere il periodo che parte dall’inizio dell’anno e termina verso il mese di aprile: durante questa fase dell’anno, infatti, i monsoni sono abbastanza rari.

Tangalle, tappe

Sono inizialmente due le tappe che devono essere necessariamente inserite nel proprio itinerario così che la vacanza possa essere definita perfetta sotto ogni ottica e soprattutto soddisfacente.

La prima è rappresentata dall’ex capitale, ovvero Anuradhapura, che riesce a offrire dei panorami che lasciano letteralmente senza fiato i turisti, specialmente coloro che vogliono unire al piacere del viaggio quello della scoperta e della conoscenza delle leggende.

In questa zona vi è l’albero più antico di Tangalle, che secondo quanto riportato dalla leggenda, è anche quello dove il Buddha avrebbe avuto alcune delle sue illuminazioni.

Come seconda tappa fortemente consigliata vi è la città di Colombo, cioè l’attuale capitale di Tangalle.
Questa zona, infatti, è ricca di persone pronte a condividere coi turisti le proprie conoscenze e soprattutto a farli sentire di casa.

Cosa vedere a Tangalle

Ma non solo Colombo e l’ex capitale devono essere visitate qualora si decida di affrontare un viaggio in questa zona.

Al contrario, invece, è anche possibile gustarsi la spiaggia di Mirissa, che oltre essere abbastanza spaziosa, offre l’occasione di vivere l’esperienza unica di vedere balene e delfini, offrendo quindi delle sensazioni che difficilmente verranno dimenticate.

A questo genere di luogo si aggiunge anche Mannar, altra spiaggia che ricorda una piccola isola deserta: avere il piacere di stare al fresco sotto una pianta di noci di cocco, tra la vegetazione che caratterizza questo luogo, rappresenta la scelta ideale se si vuole avere un ottimo ricordo.

Inoltre i locali che costeggiano le altre spiagge e che permettono di assaporare la vita notturna di questa zona rappresentano altri luoghi di interesse che meritano di essere visitati.

Crema solare e costume da bagno anche a gennaio qualora si voglia affrontare un viaggio in Sri Lanka.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche