Le spiagge più belle di Napoli e dintorni: relax assicurato

Sebbene Napoli sia una destinazione popolare a sé stante, è anche una porta d'accesso a molte splendide baie e isole!

Le spiagge più belle di Napoli vi regaleranno una giornata ricca di relax e spensieratezza. Sebbene Napoli sia una destinazione popolare a sé stante, è anche una porta d’accesso a molte splendide baie e isole per gli esploratori della spiaggia.

Le spiagge più belle di Napoli e dintorni

Gaiola

A Posillipo, sulla costa napoletana, la Gaiola si trova a mezz’ora di auto a ovest di Napoli. È una riserva naturale sottomarina isolata, completa di rovine romane sommerse, un teatro romano e una villa del I secolo. La costa è aspra e rocciosa, ma c’è una piccola spiaggia di sabbia bianca lambita da un mare blu abbagliante. Nei periodi di punta può essere molto affollata, quindi arrivate presto perché i visitatori smettono di essere registrati a 100 anni.

Lo Scoglione

Questa cala rocciosa, su un tratto di costa appartato alla fine di un antico villaggio di pescatori a Posillipo, può essere raggiunta in barca o a piedi. Gli amanti dello snorkeling possono ammirare banchi di pesci color arcobaleno che guizzano tra le fessure rocciose, mentre chi prende il sole può godere di una splendida vista di Sorrento sul mare. Se state aspettando che la folla si disperda e vorreste approfittare di spiagge libere, fate una sosta a Villa Fattorusso, un beach club con vista sulla spiaggia sottostante.

Bagno Elena

Un tempo luogo di villeggiatura dello scrittore Oscar Wilde e del compositore Richard Wagner, questa classica località balneare italiana è un luogo adatto alle famiglie dove è possibile fare un tuffo nelle acque calme o rilassarsi sul solarium in legno. A Posillipo, a mezz’ora d’auto dalla città, il Bagno Elena è caratterizzato da una sabbia scura e vulcanica, con un palazzo del XVII secolo da un lato e un’antica torre di avvistamento dall’altro.

le spiagge più belle di Napoli

Bagni della Regina Giovanna, Sorrento

I Bagni della Regina Giovanna si trovano tra le rovine della Villa di Pollio, con lastre di roccia su cui è possibile prendere il sole. Queste rovine rocciose formano un arco naturale sul mare e hanno creato grandi piscine di roccia per i bagni. Si dice che questa baia, nascosta nell’entroterra, fosse il luogo di villeggiatura preferito dalla regina di Napoli nel XIV secolo. Le lagune sono gratuite e i visitatori possono accedervi passeggiando per Sorrento, tra uliveti, limoneti e macchia mediterranea, fino alla scogliera.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le migliori cose da vedere e da fare a Perugia

Le migliori cose da fare a Capri: tra cultura e divertimento

Leggi anche
  • Weekend gourmet a Ogliastra in SardegnaWeekend gourmet a Ogliastra in Sardegna
  • Weekend vendemmia FranciacortaWeekend di vendemmia in Franciacorta
  • Loading...
  • vacanza in salentoVivere appieno la propria vacanza in Salento

    Il Salento vanta una ricchezza impareggiabile di spiagge bellissime, ma anche di patrimoni culturali, di buona cucina e tradizione.

  • RomaVisitare Roma in una giornata: cosa vedere assolutamente

    Roma in 24 ore: ecco cosa non si deve assolutamente perdere anche se si hanno solo poche ore a disposizione nell’incantevole capitale italiana.

  • Visitare FirenzeVisitare Firenze in un giorno

    Viaggiare a Firenze: un breve itinerario che illustra le principali e le più belle tappe da percorrere e da scoprire nel capoluogo toscano, considerata una delle più belle città di Italia e del mondo.

Contents.media