La location della serie “Un professore 2”

"Un Professore 2" è la serie tv che sta appassionando molti italiani: scopriamo più nel dettaglio i luoghi che fanno da sfondo alle vicende di Balestra e dei suoi ragazzi.

“Un Professore” è la serie tv che racconta le vicende di Dante Balestra, professore anticonformista di filosofia interpretato da Alessandro Gassmann e dei suoi alunni.

Tra amori e compiti in classe, gli spettatori, seguiranno per 12 episodi, le storie degli studenti del liceo Leonardo Da Vinci di Roma, chi ritornando indietro nel tempo agli anni dell’adolescenza e chi invece sentendosi vicino a una realtà come quella dei liceali.

La location della serie “Un professore 2”

La serie tv è ambientata e girata nella Città Eterna, a Roma: le riprese in particolare sono avvenute tra febbraio e luglio 2023.

Ma scopriamo più nel dettaglio i vari luoghi che fanno da sfondo alle vicende di Balestra e dei suoi ragazzi.

Istituto Leonardo Da Vinci

La scuola dove è ambientata la serie è l’Istituto Leonardo Da Vinci a Roma, a pochi passi dal Colosseo e che esiste realmente.

Solo per gli girare le scene degli ambienti esterni si è usata la scuola reale, mentre per gli interni gli studi Videa di via Livigno nella zona nord di Roma. Sempre nel rione Monti sono girate molte delle scene che riprendono i ragazzi nei dintorni del liceo.

Galleria Borghese

Nella seconda stagione di “Un professore”, Dante Balestra porta i suoi alunni in gita, ad ammirare le collezioni d’arte appartenute a Scipione Borghese, nipote di papa Paolo V.

La Galleria si trova all’interno di Villa Borghese Pinciana, che venne appunto fatta costruire proprio da Paolo V per far sì che le opere d’arte avessero una collocazione precisa.

Nel 1891 tutti i dipinti conservati nelle dodici sale della quadreria di Palazzo Borghese in Via Ripetta, vennero portati in Villa Borghese Pinciana e nel 1902 venne trasformata in museo.

Vi sono esposte opere di Gian Lorenzo Bernini, Antonio Canova, Caravaggio, Raffaello, Perugino, Lorenzo Lotto, Antonello da Messina, Annibale Carracci, Pieter Paul Rubens, Bellini, Tiziano.

Inoltre si può considerare unica al mondo per quel che riguarda il numero e l’importanza delle sculture del Bernini e delle tele del Caravaggio.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa vedere a Pamplona, la città della Corrida

Cosa vedere a Palermo a Natale: le attrazioni migliori

Leggi anche
Contentsads.com