Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Manila, cosa vedere e vita notturna

manila

Manila, la "Parigi asiatica" ha molto da offrire ai turisti, tra monumenti e divertimento.

Tra le città che negli ultimi anni si stanno maggiormente sviluppando vi è sicuramente Manila, che in passato è stata addirittura considerata una sorta di Parigi asiatica. Purtroppo il ‘900 è stato un secolo in cui Manila ha subito un forte declino, da cui come detto, sembra si stia riprendendo solo negli ultimi anni. Ma quali sono le cose da vedere nel corso di un viaggio a Manila e cosa ha da offrire per quanto riguarda la vita notturna?
Se state pensando di partire per Manila, consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Cosa vedere a Manila

Manila è una gigantesca metropoli dove spesso sembra convivano diverse città molto diverse tra loro: questo è causato da uno sviluppo urbano e sociale che per troppo tempo è stato disordinato e senza regole. Basti pensare ai quartieri Malate e Ermita, dove hotel turistici sono stati edificati accanto a zone dove vi è ancora una povertà molto diffusa.

Il primo luogo da vedere nel corso di una vacanza a Manila potrebbe senza dubbio essere il Metropolitan Museum, che insieme al Culture Centre Philippines è uno dei principali musei di arte moderna non soltanto di questo paese, ma in generale di tutto il sud-est asiatico.

Per chi ama particolarmente la storia, il consiglio è di non perdere l’occasione di vistare Intramuros, ovvero la città fortificata che venne edificata dagli spagnoli in sostituzione di un risalente insediamento islamico. Oggi restano soltanto le mura di questa cittadina fortificata, perchè nel corso della Seconda Guerra Mondiale venne quasi del tutto rasa al suolo.

Ovviamente nel corso di una vacanza a Manila non ci si può esimere dal visitare i diversi luoghi di culto che vi trovano posto.

Il primo è senza dubbio la Cattedrale di Manila, che si trova nella zona di Intramuros e che venne edificata nel 1581. Tuttavia bisogna sapere che quella che si può ammirare ora è il risultato di una ricostruzione effettuata al termine della Seconda Guerra Mondiale. Molto importante da un punto di vista storico e religioso è anche la Chiesa di San Augustin: oltre ad essere la chiesa più antica di tutte le Filippine, perchè costruita a partire dal 1587, è anche l’unica che è arrivata integra fino ai tempi attuali. Al suo interno si trova il Museo di San Augustin, che racconta con dovizia di particolari la storia di questo luogo di culto.

Arrivando a Casa Manila e Memorare si potranno invece osservare delle costruzioni in tipico stile architettonico coloniale. Qui ha trovato spazio anche il Memorare Manila, che rende onore ai circa 150 mila civili che morirono durante la cosiddetta “Battaglia di Manila” nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

A questo punto potrebbe risultare piacevole una pausa in mezzo alla natura ed allora potrebbe essere il caso si riposarsi nel Rial Park, che è il parco cittadino più famoso di tutta Manila, dove si trovano anche dei monumenti che ricordano coloro che hanno fatto la storia delle Filippine.

Qui si trova anche il monumento che ricorda Josè Rizal, eroe filippino che venne fucilato dagli spagnoli ed è uno dei simboli di tutte le Filippine. Infine, tornando a dedicare del tempo ai luoghi di culto, un posto di rilievo lo occupa senza dubbio la Chiesa di San Sebastiano. Cos’ha di particolare questo luogo? Molto semplicemente si tratta di un unicum nel panorama asiatico, visto che è l’unica chiesa tutta in acciaio ed in stile gotico che si può trovare ed ammirare in tutto il continente.

La vita notturna a Manila

Quando si parla della vita notturna a Manila bisogna sapere che questa si svolge per la maggior parte negli alberghi, dove praticamente ogni sera vi sono delle feste. Tuttavia la città ha molto da offrire anche per quanto riguarda i locali dove è possibile tirare fino a tardi. Basti pensare ad esempio al Bling Pig, che è uno dei simboli della movida cittadina ed è molto amato non soltanto dai turisti, ma anche dagli abitanti della capitale.

Una volta entrati sembrerà di essersi calati in un locale clandestino dell’America degli anni ’20 del secolo scorso, il che contribuisce, senza ombra di dubbio, ad aumentarne il fascino agli occhi di chi lo frequenta o lo scopre per la prima volta.

Da provare è anche il Pen Bar, locale che si ispira alle atmosfere cubane e che è un altro luogo simbolo della movida filippina.

© Riproduzione riservata
Leggi anche