Notizie.it logo

Meteo, le previsioni di domani 13 giugno

Meteo, le previsioni di domani 13 giugno

Secondo le previsioni dei meteorologi l'assetto climatico per la giornata di domani 13 giugno potrebbe subire variazioni, soprattutto al Nord.

Il tempo tornerà stabile anche al Nord. Secondo i meteorologi del sito dell’Aeronautica Militare gli addensamenti nuvolosi di questi giorni al Nord lasceranno presto il posto a un cielo sereno e soleggiato. I cittadini cominceranno a vedere già nel corso della giornata di oggi un passaggio dall’instabilità a un assetto climatico più idoneo alla stagione. Inoltre, le previsioni segnalano che nel corso di giovedì 13 Giugno le temperature si alzeranno, con la colonnina di mercurio che supererà le medie stagionali.

Tempo stabile per domani

Sulle regioni settentrionali tornerà a splendere il sole. I cittadini del Nord vedranno finalmente una pausa dagli addensamenti nuvolosi che si sono susseguiti nel corso dei giorni precedenti. La giornata di domani rappresenterà il vero e proprio momento di svolta per il Nord, dove tornerà con più decisione a stabilizzarsi il sole.

Quindi, seppure alle prime luci del mattino i cittadini potrebbero vedere il cielo coperto, o comunque caratterizzato da una preoccupante instabilità, in realtà si tratterà di un ultimo strascico delle correnti fredde, dal momento che il resto della giornata sarà caratterizzato dal bel tempo.

Il resto della penisola non avrà particolari cambiamenti, con il sole e il caldo che si faranno sentire in particolar modo nelle regioni centrali. Infatti, si riconfermano come città più calde Roma e Firenze, a cui si aggiunge anche la città di Bari.

Il meteo per la settimana

La seconda parte della settimana vedrà un riaffermarsi dell’alta pressione su tutto il territorio nazionale. Lo stivale italiano sarà quindi caratterizzato quindi da una certa omogeneità climatica, con il cielo sereno e il caldo che si stabilizzeranno dal Nord come al Sud.

La colonnina di mercurio non presenterà particolari variazioni, in linea con l’assetto climatico che andrà man, mano affermandosi. Per chi si troverà già in spiaggia per la prima tintarella si avvisa che i mari intorno alla Sardegna e in Sicilia saranno molto mossi, per poi gradualmente diventare localmente agitati.

Per le spiagge dai fondali sabbiosi il mare mosso vicino a riva è comunque accessibile, purché si rispettino le norme di sicurezza. Invece, per i litorali caratterizzati da fondali ghiaiosi è altamente sconsigliato immergersi in acqua quando il mare è molto mosso. Infatti, in questi ultimi le correnti sono molto più forti e a giocare a loro favore è anche l’impossibilità di “ancorarsi” al fondale con i piedi per via delle rocce. In linea di massima, i bagnanti dovrebbero attenersi alle disposizioni del personale di sicurezza.

Certo, l’accesso al mare sarà limitato, ma ciò non toglie che gli ospiti possano approfittare della situazione per farsi la tintarella.


© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • Visita a Orlando in ottobreVisita a Orlando in ottobreL’evento principale del mese di ottobre a Orlando, in Florida, è anche una delle celebrazioni più grandi ...