Notizie.it logo

Cosa vedere a Milano in un weekend, guida completa

Cosa vedere a Milano

Dal Castello Sforzesco al Duomo sino al Cenacolo, ecco cosa vedere a Milano in un weekend.

Molti dei turisti che visitano il capoluogo lombardo, soggiornano soltanto per un weekend, approfittando dei molti voli low cost offerti dalle varie compagnie. Se anche tu hai a disposizione soltanto un weekend, ecco cosa vedere a Milano. Sicuramente conviene non perdere nulla delle attrazioni più importanti. Per questo, la prima cosa da fare sarebbe partire da Piazza del Duomo e da lì raggiungere le altre attrazioni, come la Galleria Vittorio Emanuele II, Via Dante, oltre a Piazza della Scala sino ad arrivare ai Navigli e al Castello Sforzesco. Partiamo alla volta di Milano per il weekend. Ricordiamo che è possibile prenotare il weekend in modo facile e veloce su booking.com
Booking.com

Milano

Cosa vedere a Milano? Più di quanto pensi. Molte persone sottovalutano questa città, credendo ingiustamente che sia un luogo più da lavoro che da turismo.

Milano è il capoluogo della Lombardia e una città molto importante per quanto riguarda vari aspetti: l’arte, la finanza, l’editoria, la moda, ecc.

È stata fondata da una tribù celtica vero il VI secolo a. C. e poi conquistata dai Romani nel 222 a. C. con il nome di Mediolanum, oltre a ricordare il fondatore Belloveso.

Navigli

Nel corso del tempo, la sua importanza è cresciuta al punto da essere diventata una delle capitali dell’Impero Romano d’Occidente sotto l’imperatore Diocleziano. Più o meno nello stesso periodo è stato promulgato qui il celebre editto di Milano, nel 313, dall’imperatore Costantino. Questo ha permesso a tutti i cittadini, compreso i cristiani, di onorare le proprie divinità.

Inoltre, per quanto riguarda l’aspetto culturale, è sicuramente il centro dell’editoria italiana ed è molto importante per quanto riguarda la musica lirica per via del Teatro alla Scala. E’ un importante luogo per la finanza, la moda e come centro di eventi e di fiere che si tengono nel capoluogo.

Galleria Vittorio Emanuele II

Milano cosa vedere

Non è solo la capitale della moda e della finanza, ma le cose interessanti da vedere sono davvero tante.

Partendo da Piazza del Duomo, il cuore della città, si possono ammirare una serie di attrazioni. La Galleria Vittorio Emanuele II, il Duomo, il Castello Sforzesco, simboli della ricchezza del capoluogo lombardo. Se ami l’arte non puoi perderti la Milano di Leonardo da Vinci, che ha donato alla città il Cenacolo, dipinto nel refettorio di santa Maria delle Grazie.

Castello Sforzesco

Accompagna da più di 750 anni la storia della città ed è un luogo importante in vari ambiti. Venne fatto costruire per volere di Galeazzo II, ma è stato Francesco Sforza da cui ha preso il nome a dargli questa forma. E’ sempre stato visto e ancora oggi il suo ruolo è quello di cittadella militare. È uno dei castelli più grandi che ci siano ed è sempre stato legato alla guerra e alle dominazioni passate. Nel 900 l’aspetto del castello ambia e diventa un luogo usato per conservare e tutelare l’arte lombarda.

Castello Sforzesco

Duomo di Milano

Il Duomo, ovvero la Chiesa dedicata a Santa Maria Nascente, è il simbolo della città ed è una delle prime cose che il turista visita non appena giunge nel capoluogo lombardo.

È un monumento meraviglioso con vetrate meravigliose e decorazioni scolpite, oltre ad essere uno dei simboli dell’arte gotica in Italia. La guglia, su cui troneggia la Madonnina, è uno dei punti di maggiore forza. Nel caso la visitassi durante una bella giornata, dalle terrazze puoi ammirare una vista meravigliosa sulla città e le Alpi.

Duomo Milano

Booking.com
© Riproduzione riservata
About Simona Bernini
Parigi è la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche