Notizie.it logo

Cosa vedere a Saragozza in inverno: consigli utili

saragozza

Situata tra Barcelona e Madrid troviamo la città di Saragozza, nella regione dell’Aragona, di cui è anche capoluogo. Si tratta di una delle città più importanti ed abitate di tutta la Spagna, la quinta per popolazione. È situata in una posizione strategica, essendo facilmente raggiungibile da tutte le principali città spagnole sia per via stradale, che ferroviaria. Trattandosi di un centro abitato situato nel centro della Spagna, a trecento chilometri sia dall’Oceano Atlantico, che dal Mar Mediterraneo, presenta un clima semi-arido. Estati secche e calde ed inverni freddi, molto simili a quelli della Pianura Padana.



Saragozza

Come molte città dello stato iberico, anche Saragozza presenta un’importante storia fatta di edifici e monumenti storici. Fondata dai romani, nel corso degli anni si è trasformata da città romana ad araba ed in ultimo cristiana. Motivo questo che la porta ad essere ricca di musei da visitare.

Dalla Basilica del Pilar alla Cattedrale di Saragozza, passando per la Lonja e l’Aljaferia.

Dei primi due monumenti possiamo facilmente capire che si tratta di due opere religiose. L’Aljaferia è invece un simbolo della religione musulmana, risalente all’occupazione araba nel nono secolo. La Lonja è un edificio che in passata aveva funzione di luogo d’incontro per i commercianti.

Basilica del Pilar

Ma il vero simbolo della città di Saragozza è sicuramente la Basilica del Pilar, una delle due basiliche della città intitolata alla Vergine Maria. Secondo la leggenda è stata la stessa Madonna a chiederne l’edificazione al punto da essere considerata la prima chiesa della storia a lei dedicata. Un edificio maestoso ed imponente, caratterizzato da una grande cupola centrale e ben dieci cupole più piccole, oltre a quattro campanili.

La sua costruzione risale alla fine del 1600 e presenta uno stile barocco. La Basilica di Nostra Signora del Pilar è una chiesa cattolica con un’altissima quantità di elementi architettonici sia internamente, che esternamente. È visitabile in tutti i giorni dell’anno e l’ingresso è totalmente gratuito.

Per la storia che la circonda, la Basilica del Pilar è meta di culto di milioni di pellegrini ogni anno.

saragozza

Basilica del Pilar.

Monasterio de Piedra

Ad un centinaio di chilometri ed un’ora e mezza di strada in direzione Madrid, sempre nella provincia di Saragozza c’è un luogo che merita di essere visitato. Si tratta del Parque Natural del Monasterio de Piedra. Un parco modellato nel corso dei millenni dal fiume Pedra, ricco di cascate, grotte e giardini che regalano un’atmosfera quasi magica. Al suo interno è presente il Monastero de Piedra, un luogo che in passato accoglieva i monaci cistercensi. Ora invece presenta due musei. Il primo è dedicato al vino prodotto nella zona circostante, mentre il secondo risulta essere un museo sulla storia del cioccolato.

saragozza

Le cascate del giardino.

Un altro edificio, o quel che ne rimane, da visitare all’interno del parco è l’Abbazia del Monasterio de Piedra. Un edificio ormai a cielo aperto che risale al tredicesimo secolo.

Distrutto in buona parte, si può riconoscere l’abside centrale ed il portico. Un parco che merita una visita di almeno quattro ore tra parco, monumenti da visitare e musei.

saragozza

Il monastero.

Booking.com
© Riproduzione riservata
Leggi anche
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Littlelife Mini Trolley Tartaruga - LittleLife
79 €
Compra ora
Foppapedretti Seggiolino Auto Go! Evolution
65 €
74 € -12 %
Compra ora