Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Andalusia: tutte le informazioni utili

andalusia

L'Andalusia è la regione della Spagna che racchiude le principali città della penisola iberica. Un tour che consente di viaggiare da Siviglia a Cadice.

L’Andalusia, considerata la regione della Spagna più calda, è sicuramente la meta ideale dove passare le vacanze estive, ma soprattutto meta anche di un viaggio culturale indimenticabile. Ecco di seguito delle informazioni su come organizzare un bellissimo tour alla scoperta dell’Andalusia e di tutte le sue tradizioni.

Mappa dell’Andalusia

La regione, situata nella zona meridionale della penisola iberica, ospita le principali città della Spagna tra cui Madrid, Siviglia, Gibilterra, Cadice, Malaga, Cordova e Granada. Tanto per citare le più importanti e conosciute dai visitatori.

Numerose, in ogni caso, le aree all’insegna della natura, come per esempio la Sierra Nevada e la Sierra di Cazorla: due luoghi inseriti nei parchi naturali patrimonio dell’UNESCO. Avere a portata di mano una mappa della regione è fondamentale, per riuscire a organizzare un tour adeguato e non perdere nemmeno uno degli angoli che meritano davvero una visita.

Le città andaluse hanno un loro fascino particolare; ogni località possiede punti d’interesse turistico, vale quindi la pena di soffermarsi un po’ di tempo per conoscerle meglio.

Le città che abbiamo citato poco più sopra sono le location da visitare, con l’aggiunta però anche di Jerez del La Frontera.

Come organizzare un tour dell’Andalusia

Come anticipato l’Andalusia è una regione molto visitata durante l’anno, grazie alle tante esperienze che offre. Per organizzare al meglio un tour bisogna, però, tenere conto che la regione andalusa è caratterizzata dalla presenza di piccoli villaggi, città metropolitane, spiagge infinite, musei, cattedrali, eventi per il divertimento e il tempo libero. Insomma il turista qui non si stufa, grazie alla grande varietà di scelta. Per il turista che ama muoversi il tour da organizzare sarà molto intenso, con tante tappe intermedie.

La base, per un ottimo viaggio alla scoperta dell’Andalusia, è muoversi noleggiando un automobile. Spesso infatti i trasporti pubblici in alcune zone, meno conosciute, offrono un servizio un po’ carente. Il tour che vi proponiamo parte dalla città di Siviglia: un luogo che affascina a partire dalle strette vie che caratterizzano il centro storico.

A volte, da un momento all’altro, proprio in queste vie si può anche assistere ad uno spettacolo di flamenco. Esplorando la città, da visitare sono senz’altro i suoi importanti monumenti. Il capoluogo dell’Andalusia è infatti ricco di edifici imponenti, come la Cattedrale, edificata sui resti dell’antica moschea risalente ai tempi dei Mori. Oggi ci sono ancora infatti il Patio de los Naranjos e la Giralda: un antico minareto, ormai sede del campanile. La Plaza de Espana per esempio è un luogo dove si trova l’esposizione Ibero-Americana, datata 1929, considerata tra i punti nevralgici e più particolari di Siviglia.

Proseguendo il nostro tour, a 150 chilometri, si trova Cordoba. Questa è una città dal grande cuore pulsante, in cui immergersi nei ristoranti tipici con le specialità di tutta la regione andalusa. Tra le cose che attirano molto i visitatori ci sono le sale da tè, dove si respira ancora oggi quell’atmosfera ispirata al Marocco e al dominio arabo di un tempo.

I Mori instaurarono infatti a Cordoba la loro capitale. Inoltre assolutamente da non perdere è la Mezquita: si tratta di una moschea vecchia, nel centro della cittadina, dove il turista potrà ammirare la Cattedrale cattolica in stile gotico, simbolo della città.

Proseguendo il tour ci dirigiamo a Granada, che si trova ai piedi della Sierra Nevada. La città è stata resa famosa in tutto il mondo per il suo palazzo per eccellenza: l’Alhambra. Il sito torna indietro nel tempo: proprio qui resta infatti il legame diretto tra la cultura di oggi e la storia di ieri, con l’Islam. Il palazzo è stato inserito tra i luoghi del Patrimonio UNESCO dell’Umanità.

A Malaga, altra tappa obbligata per visitare al meglio la regione spagnola, troviamo la location ideale per passare un paio di giorni in pieno relax, come anche la Costa del Sol, che permette di stare a diretto contatto con il mare.

Infine chiudiamo il percorso con una visita a Gibilterra, breve tappa per raggiungere poi Cadice.

Si tratta di una città molto piccola: si estende infatti su una piccola lingua di terra. Da visitare a Cadice ci sono un paio di luoghi: si parte dalla cattedrale, continuando con la Plaza de San Antonio e con la Plaza de San Huan de Dios, dove si trova il municipio vecchio. Ma tra le attrazioni più originali in città c’è sicuramente la Torre Tavira: al suo interno si trova una camera oscura, un cui è possibile vedere immagini e panorami della città antica, proiettate su un disco concavo.

Andalusia

Questa regione spagnola presenta delle caratteristiche molto diverse tra loro. Si va infatti dall’importante patrimonio architettonico, per passare alle sue montagne; continuando poi con le tradizioni come la danza del Flamenco, la corrida e le tapas che sono proprio nate qui, in Andalusia.

L’Andalusia è una comunità autonoma della Spagna, e ne è anche la più popolata. Grazie alla sua storia ricca di eventi, questa regione è un miscuglio di culture e popoli diversi, che le hanno lasciato una particolare ed affascinante identità culturale.

Insomma un territorio tutto da esplorare e scoprire nei suoi dettagli più caratteristici per poterla conoscere fino in fondo e non perdersi nulla delle tante bellezze che possiede.

© Riproduzione riservata
Leggi anche