Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Musei a Roma: tutti quelli da non perdere nella capitale

musei roma

Quando si arriva a Roma, tanti sono i musei da visitare. Non si possono perdere quelli capitolini e vaticani, ma anche altri più particolari.

I musei di Roma sono famosi in tutto il mondo. Dai musei moderni a quelli contemporanei, da quelli capitolini a quelli vaticani, sono davvero ampie le possibilità per chi visita la “città eterna”. I turisti, infatti, rimangono sempre incantati ed estasiati di fronte alla bellezza delle singole esposizioni e dedicano buona parte del loro soggiorno a Roma alla visita dei musei. Vediamo ora quali sono quelli più particolari e in che modo visitarli, ottenendo sconti ed agevolazioni.

Quali sono i musei da vedere a Roma

Come anticipato, sono davvero tanti i musei a Roma e ce ne sono alcuni davvero imperdibili. Una volta giunti a Roma, si ha la sensazione di perdersi nell’eterna bellezza delle sue strade e dei luoghi che conservano intatte la storia della città, dell’Impero Romano e dell’Italia.

In questa veloce carrellata sui musei da vedere a Roma partiamo sicuramente dai Musei Capitolini, in piazza del Campidoglio. Tra le opere d’arte presenti spiccano quelle in bronzo, le figure mitiche e di eroi, i ritratti imperiali e raffigurazioni celebri, come la statua di Amore e Psiche, il busto di Medusa e la statua di Marsia.

I musei più famosi di Roma, nonché i più visitati in Italia, sono senza dubbio i musei Vaticani, situati nella Città del Vaticano, che rappresentano la più grande raccolta di antichità al mondo, con ben 7 km di superficie, tra sale e corridoi.

I Musei Vaticani ospitano ogni tipo di arte, da quella antica, che prevede la presenza di molti sarcofagi, a quella rinascimentale, incarnata dalle opere di Caravaggio, Giotto, Perugino, Michelangelo, Raffaello e tanti altri. Non mancano però anche opere di artisti moderni come Matisse, Dalì e Canova. La visita in questi musei è d’obbligo quando si arriva a Roma!

Uno dei monumenti più importanti dell’antica Roma si trova nel Museo dell’Ara Pacis, nel rione IV Campo Marzio, dove si può ammirare l’Altare della pace, realizzato nel 9 a.C., nonché la testimonianza più importante dell’arte augustea.

Se siete a Roma, non perdetevi il cosiddetto MACRO, ovvero il Museo di arte contemporanea della capitale. Qui, è possibile osservare fotografie e quadri, sculture ed opere di Street Art, ma è anche possibile partecipare a presentazioni di libri ed essere protagonisti di percorsi tattili sensoriali. Con il passare del tempo, il museo è diventato un punto di riferimento per gli operatori del settore e per tutti gli appassionati di arte contemporanea.

Quali sono i musei più particolari di Roma

Oltre a visitare i sopra citati musei, ricchi di arte e cultura, non perdete, nel vostro viaggio a Roma, una visita ad alcuni musei davvero particolari.

Se siete amanti dei videogiochi e della tecnologia, visitate il Museo del videogioco in via Sabotino. Insieme ai vostri figli, qui, potrete osservare la storia dei videogiochi, dagli inizi fino ai nostri giorni, ma c’è anche un percorso interattivo con giochi vintage.

Altri musei particolari di Roma sono il Museo criminologico in via del Gonfalone, nato nel 1930 e che contiene antichi strumenti di punizione, come anche il Museo della pasta in piazza Scanderberg, dove sono presenti i macchinari utilizzati nella filiera produttiva e ci è la possibilità di ripercorrere la storia della pasta negli ultimi secoli.

Da non perdere per gli amanti della letteratura, sempre nella capitale, è il Museo di Keats e Shelley, sito nella centralissima Piazza di Spagna. Manoscritti, sculture e quadri caratterizzano questa casa-museo, dove lo scrittore Keats morì nel 1821. Inoltre, sono presenti anche le prime edizioni di alcune opere romantiche e di diversi testi, tra cui alcuni di Oscar Wilde.

Come ottenere sconti e agevolazioni

Spesso, quando si arriva in grandi città d’arte come Roma, la visita ai musei è una tappa obbligatoria.

Tuttavia, alcuni turisti, preoccupati per i costi elevati dei biglietti d’ingresso, scelgono di non visitare musei e gallerie.

Dovete sapere, invece, che quasi tutti i musei prevedono delle agevolazioni e degli sconti, per particolari categorie. Per scoprirli, basta collegarvi sul sito ufficiale del museo o della galleria e nella sezione “informazioni” potete verificare la presenza di qualche agevolazione. Ad esempio, per quanto riguarda i Musei Capitolini, nella sezione “biglietti e videoguide” avete la possibilità di ottenere biglietti a prezzi ridotti.

Ancora, in alcuni musei della capitale sono previsti sconti per ragazzi, studenti, giornalisti iscritti all’albo, guide turistiche ed altre categorie. Anche in questo caso, basta collegarsi al sito ufficiale del museo e accertarsi che siano previsti degli sconti. Ci sono anche dei musei che prevedono un ingresso gratuito come, ad esempio, Villa Massenzio, il Museo napoleonico, il Museo delle mura e tanti altri. Un’occasione da non perdere per tutti gli appassionati dell’arte che potranno così usufruire di visite gratuite.

Con questa guida avete scoperto quali sono i musei di Roma più importanti che non potete assolutamente perdere.

Se state pensando di soggiornare a Roma o trascorrere qui un weekend in compagnia della vostra famiglia o dei vostri amici, potete finalmente programmare una visita in uno dei numerosi musei di Roma e vedere così da vicino le opere d’arte che avete sempre visto sui libri di scuola, magari anche usufruendo di qualche sconto davvero vantaggioso!

© Riproduzione riservata
Leggi anche