Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Musei a Roma: tutti quelli gratuiti nella capitale

Musei a Roma

Roma è un museo a cielo aperto, poiché rappresenta il cuore del patrimonio artistico non solo dell'Italia intera, ma di tutto il mondo. in questa guida vi aiuteremo a scegliere tra i tantissimi musei della Capitale, dandovi consigli su quali valga davvero la pena visitare, quali sono i musei gratuiti.

Musei a Roma. Un paradosso, se si pensa che la capitale è, in realtà, un vero e proprio museo a cielo aperto, poiché rappresenta il cuore del patrimonio artistico non solo dell’Italia intera, ma di tutto il mondo. In questa guida, vi aiuteremo a scegliere tra i tantissimi musei della Capitale, dandovi consigli su quali valga davvero la pena visitare, quali sono quelli gratuiti e quali le condizioni per avere dei prezzi ridotti all’ingresso o anche ottenere l’ingresso totalmente gratuito a quelli comunali.

Quali sono i musei da vedere a Roma

Roma, lo sappiamo, è un luogo in cui la storia ha lasciato segni tangibili della sua grandezza, regalando alla Città Eterna un patrimonio inestimabile di opere d’arte, architettura e reperti archeologici, introvabili in nessun’altra città al mondo. Quindi, oltre che andare alla scoperta dei quartieri della Capitale, perdersi tra le rovine romane ed abbuffarsi di spaghetti alla carbonara, non potrete, nel vostro viaggio a Roma, mancare di visitare alcuni musei.

Noi vi aiuteremo a scegliere quali dei tantissimi musei di Roma visitare, per arricchire il proprio bagaglio culturale.

Innanzitutto, partiamo con i musei comunali che Roma possiede: musei archeologici, di storia moderna, contemporanei e scientifici. Tra i musei archeologici, non potete perdere i famosissimi Musei Capitolini, che sono la più grande struttura museale della città. Tra quelli di storia moderna, certamente interessante è il Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, inaugurato nel 2011 dall’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Tra i musei contemporanei, invece, il consiglio è quello di visitare il Museo di Arte Contemporanea (MACRO), nelle sue due sedi, quella dell’ex stabilimento industriale Peroni e quella dell’ex mattatoio di Testaccio. Tra i musei scientifici comunali, non perdetevi il Planetario e Museo Astronomico, con la bella cupola di 14 metri sulla quale vengono proiettati riproduzioni di cieli stellati, moti della Luna e dei pianeti.

Oltre ai musei comunali, ce ne sono decine e decine di altri che vale la pena di visitare a Roma, e noi vi diamo le dritte giuste su quali non perdere.

Per quanto riguarda l’arte fino al XIX secolo, come non citare gli straordinari Musei Vaticani, meta di milioni di visitatori ogni anni. Oltre a questi, consigliatissima è la visita anche alla Galleria d’Arte Antica, con le sedi di Palazzo Barberini e Palazzo Corsini.

Per la categoria Arte Moderna e Contemporanea, consigliata è la visita alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea (GNAM), che ospita la più grande collezione di arte contemporanea italiana. Inoltre, potrete visitare tanti altri interessanti musei di Storia, Scienza e Tecnologia. Da non dimenticare, tra le tante Gallerie romane, Galleria Borghese, considerata unica al mondo, per quanto riguarda il numero e l’importanza delle opere del Bernini e del Caravaggio.

Quali sono i musei gratuiti da visitare a Roma

Il 3 dicembre 2017, torna anche a Roma l’iniziativa ministeriale promossa dal decreto Franceschini “Domenica al Museo”, evento che prevede l’ingresso gratuito in moltissimi musei della città ed inoltre alle aree archeologiche, alle gallerie, ai parchi, ed ai giardini monumentali.

Ricordate, però, che l’ingresso è gratuito per la visita alle collezioni permanenti dei musei, mentre la visita alle eventuali mostre ospitate nei musei, che aderiscono all’iniziativa, è a pagamento. Il consiglio è, quindi, quello di visitare i siti dei musei ai quali siete interessati per verificare l’eventuale costo del biglietto per la mostra.

Oltre all’evento ministeriale, a Roma è possibile visitare musei che sono sempre gratuiti, tutto l’anno! Tra quelli che vi consigliamo troviamo l’interessante Museo della Liberazione, situato in via Tasso 145, in cui si raccontano gli avvenimenti che interessarono Roma durante l’occupazione nazista, e che è ospitato negli uffici di quello che tra il 1943 ed il 1944 fu il Comando della Polizia di Sicurezza.

Ancora, il Museo numismatico della Zecca italiana, ospitato all’interno del Ministero dell’Economia e delle Finanze in via XX Settembre numero 97, nel quale, per entrare, basterà compilare un modulo e presentare la carta d’identità.

Poi, il Museo Hendrik Christian Andersen, in via Pasquale Stanislao Mancini numero 20, che ospita oltre 200 sculture e 200 dipinti del famoso artista norvegese-americano, che per circa 50 anni ha vissuto a Roma.

Come ottenere sconti e agevolazioni per i musei a Roma

Per quanto riguarda i cosiddetti “Musei in Comune”, ovvero i musei che sono sotto la diretta gestione del Comune di Roma, ci sono delle agevolazioni che portano ad una riduzione del biglietto o addirittura alla gratuità dell’ingresso, escludendo però da queste agevolazioni il nuovo spazio espositivo Ara Pacis ed il nuovo spazio espositivo del Museo di Roma I piano.

Qui, l’ingresso è gratuito per i residenti nel territorio dell’area della città metropolitana di Roma di età inferiore ai 18 anni oppure per quelli che abbiano un reddito inferiore ai 15mila euro, esibendo il certificato ISEE; per tutti i bambini al di sotto dei 6 anni, per le guide turistiche e per gli interpreti turistici dell’Unione Europea.

Non pagano anche i membri dell’ Accademia dei Lincei, dell’Istituto di Studi Romani, Amici dei Musei di Roma, e coloro che hanno esigenze per ragioni di studio o di ricerca. Nella lista, anche le persone che si avviano a visitarlo durante manifestazioni culturali cittadine; i gruppi di studenti accompagnati, i docenti e gli studenti delle facoltà di architettura, di conservazione dei beni culturali, delle accademie di belle arti, della facoltà di scienze della formazione e dei corsi di laurea in lettere o materie letterarie, i possessori della card RomaPass;

Oltre a queste condizioni che permettono la gratuità dell’ingresso, i prezzi sono ridotti anche per i cittadini non residenti in Roma di età compresa tra i 6 e i 25 anni; per cittadini residenti nell’area della città metropolitana di Roma di età compresa tra i 20 e i 25 anni, per gli iscritti all’Istituzione Biblioteche Comunali di Roma, in possesso di Bibliocard.

Insomma, tante opportunità da non perdere per arricchire la cultura ma anche l’anima, nei bellissimi ed unici Musei a Roma.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Winelands, Sud AfricaLe Winelands sono situate ad est di Città del Capo tra bellissime montagne che creano panorami mozzafiato. La regione è ricca ...