Programma il tuo viaggio

Cosa vedere a Lisbona: luoghi e attrazioni da esplorare

Lisbona è una delle mete più ricercate per le vacanze estive. Ecco tutti i luoghi da visitare assolutamente.

Lisbona cattura l’immaginazione di chiunque la visiti. I suoi cieli azzurri e tersi sembrano dipinti da un artista, mentre i suoi vicoli intricati, solcati dal tipico tram giallo, narrano storie antiche di avventura e scoperta.

Vasco da Gama, il celebre esploratore, partì proprio da queste rive per il suo epico viaggio verso le Indie, lasciando un segno indelebile nella storia di Lisbona e del mondo intero.

Ma Lisbona non è solo storia e nostalgia. È una città pulsante di vita, ricca di esperienze da vivere e luoghi da esplorare. Dai suoi mercati vivaci alle sue chiese incantevoli, Lisbona offre un’infinità di possibilità per chiunque la visiti.

Scopriamo insieme cosa vedere a Lisbona, dai luoghi di interesse alle attrazioni da non perdere.

Cosa vedere a Lisbona: i luoghi di interesse

Il Castello di Sao Jorge

Salire al Castello di Sao Jorge è come immergersi nella storia viva di Lisbona, una città che ha visto passare millenni di avventure e di conquiste.

Questo maestoso monumento rappresenta senza dubbio il simbolo più emblematico della città e offre una vista spettacolare dai suoi belvedere.

Il Castello di San Giorgio è stato testimone di secoli di dominazioni e di lotte, un luogo che ha visto alternarsi romani, visigoti, arabi e le varie dinastie monarchiche che hanno governato Lisbona fino al XVI secolo.

Oggi, il castello si presenta come una suggestiva fusione di stili e di epoche, con le sue mura esterne che richiamano le tradizioni islamiche delle fortificazioni antiche, la cittadella interna che custodiva il Palazzo Reale e una fortezza coronata da undici torri, che domina la città dall’alto della sua posizione.

Il Miradouro de Santa Luzia

Proprio sotto al maestoso Castello de Sao Jorge, si apre il magnifico Miradouro de Santa Luzia, un capolavoro che mescola armoniosamente arte e natura.

La peculiarità di questa terrazza risiede nella sua struttura ad archi, interamente avvolta da piante e fiori dai colori vivaci, che sbocciano in tutta la loro bellezza durante la primavera e l’estate. A questa esplosione di colori si aggiunge il fascino delle tipiche piastrelle portoghesi, gli azulejos, che decorano le pareti, creando un suggestivo contrasto tra la vibrante natura e l’arte tradizionale.

Gli azulejos rappresentano una tradizione millenaria portoghese, celebrata anche nel piccolo museo delle Arti Decorative situato vicino al Belvedere.

Il quartiere di Alfama

Situato tra il maestoso Castelo de Sao Jorge e il fiume Tago, l’Alfama è il quartiere più antico e suggestivo di Lisbona, dove il passato si intreccia con il presente in un’atmosfera intrisa di storia e di fascino.

Le facciate delle case e gli azulejos sbiaditi narrano storie antiche di dominazioni e di commerci. Durante il periodo di dominazione araba, l’Alfama rappresentava l’intera città. Fu un’epoca di splendore per il quartiere, divenendo la residenza di nobili e commercianti.

Tuttavia, con il passare dei secoli, l’Alfama ha cambiato volto, trasformandosi da residenza aristocratica a quartiere di pescatori e scaricatori di porto, che animavano le strade con il loro lavoro lungo le rive del fiume.

Anche oggi si respira un’atmosfera unica, lontana dalla modernità e dall’agitazione della città. Qui, ci sono solamente piccole botteghe di quartiere, drogherie e casas de fado, i locali dove risuona la struggente e melanconica musica tradizionale portoghese.

La Cattedrale di Lisbona

La Cattedrale di Lisbona, conosciuta semplicemente come Sé de Lisboa, è un’imponente chiesa in stile romanico che sorge sulle fondamenta di un’antica moschea, risalente al 1147. Nel corso dei secoli, l’edificio ha subito numerose trasformazioni e ha resistito a vari terremoti, assumendo un carattere architettonico ricco e diversificato.

La facciata principale è un esempio preminente dello stile romanico, dominata da un imponente rosone centrale e da due torri campanarie gemelle. All’interno, la pianta della cattedrale segue il classico schema a croce latina, con tre navate che conducono all’altare maggiore.

La Sé de Lisboa continua a essere non solo un importante luogo di culto per i fedeli, ma anche una testimonianza tangibile della ricca storia e dell’arte che caratterizzano la capitale portoghese.

La Praça do Comércio

Uno dei luoghi più emblematici di Lisbona, da esplorare con calma e ammirazione, è la Praça do Comércio. È la porta d’ingresso alla città, da cui si diramano strade e luoghi di interesse assolutamente da non perdere.

Qui, sorse il maestoso Palazzo Reale Ribeira, dimora dei sovrani, che fu devastato dal terribile terremoto del 1755. In seguito, il Marchese di Pombal, influente ministro dell’allora governo, si occupò della completa ristrutturazione della piazza, restituendole la sua antica grandiosità e integrandola nell’elegante quartiere della Baixa. Da quel momento, la piazza fu rinominata Praca do Comercio, diventando il cuore pulsante degli scambi mercantili con l’estero e il punto di partenza per le spedizioni verso terre lontane.

Da non perdere la visita e la salita sull’Arco da Rua Augusta, da cui potrete ammirare la simmetria delle strade, l’antico acciottolato dei marciapiedi e la vista mozzafiato del Tago.

Il quartiere della Baixa

La Baixa rappresenta il cuore pulsante di Lisbona, un quartiere situato tra il fiume Tago e Rossio. Il quartiere si sviluppa con un’organizzazione geometrica precisa, un intricato intreccio di rette e parallele, concepito secondo i principi urbanistici del Marchese di Pombal, che supervisionò la sua ricostruzione dopo il terremoto del 1755.

Questo elegante quartiere è il fulcro della vita diurna della capitale, con le sue boutique alla moda, i ristoranti raffinati, le pasticcerie tradizionali e i numerosi bar dove è possibile assaporare i tipici liquori locali. La via principale è la pedonale Rua Augusta, che si estende dal suggestivo Arco da Rua Augusta fino alla vivace piazza Rossio, dove hanno sede numerose banche e aziende.

Tra le sue attrazioni più imperdibili spicca l’Elevador de Santa Justa, un monumentale ascensore in stile neogotico decorato in ferro, che conduce alla sommità di una torre da cui si gode una vista mozzafiato a 360 gradi su Lisbona e sulle colline circostanti.

La Torre de Belém

Il quartiere di Belém, affacciato sulle rive del Tago, è intriso di storia e leggende legate alle grandi scoperte marittime che hanno segnato l’epoca d’oro del Portogallo.

Il quartiere è abbellito da rigogliosi giardini e adornato da maestosi monumenti. Tuttavia, la vera gemma di Belém è indubbiamente la Torre de Belém, eretta come faro e fortezza del porto di Restelo. Si tratta di uno dei monumenti più iconici di Lisbona e continua a essere una delle principali attrazioni turistiche della città, tanto che dal 1983 è stata inserita nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.

Una curiosità affascinante riguarda la sua posizione, che nel corso degli anni è cambiata: sebbene originariamente fosse costruita in mezzo alle acque, oggi la torre si trova quasi sulla riva del fiume.

Il Monastero de Los Jeronimos

Il Monastero de los Jeronimo è indubbiamente uno dei monumenti più importanti di Lisbona. La sua costruzione, avviata nel 1505, fu concepita per celebrare il trionfale ritorno dell’esploratore portoghese Vasco de Gama, dopo aver scoperto la rotta marittima per l’India.

Per la sua straordinaria rilevanza architettonica e storica, il Monastero è stato insignito del prestigioso titolo di Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Il nome del complesso deriva dall’Ordine di San Girolamo, i cui monaci ricevettero il monastero in dono dopo la sua edificazione. All’interno del monastero sorge la maestosa Chiesa di Santa Maria di Belém dove riposano le spoglie di Vasco de Gama e del celebre poeta Luís de Camões.

Insieme alla Torre di Belém, il Monastero de los Jerónimos celebra uno dei periodi storici più importanti e prosperi del Portogallo, segnato dalle grandi spedizioni marittime.

I Tram e le funicolari per spostarsi in città

Per spostarvi da un quartiere all’altro e cogliere l’intera bellezza di Lisbona con un solo sguardo, il modo migliore è muoversi in tram. I tram di Lisbona sono un vero e proprio simbolo per la città, affrontando senza paura le pendenze ripide di vicoli e vicoletti.

Le funicolari, invece, sono tre: la Gloria, che sale verso il Bairro Alto, la Bica, e la Lavra, la prima funicolare costruita in Europa.
L’ascensore vero e proprio è l’Elevador de Santa Justa, costruito alla fine dell’800 da un allievo di Gustave Eiffel. Con i suoi 32 metri di altezza e le due cabine in legno spettacolari, conduce direttamente nel quartiere del Chiado.

Scritto da Redazione Viaggiamo

Lascia un commento

“Succede anche nelle migliori famiglie”: le location del film

Dove si trova Praga: informazioni e curiosità

Leggi anche
Contentsads.com