New York: la città del baseball

Basket, hockey su ghiaccio, football americano ma anche, e soprattutto, baseball. Proprio questo è lo sport più apprezzato dagli abitanti di New York

Basket, hockey su ghiaccio, football americano ma anche, e soprattutto, baseball. Proprio questo è lo sport più apprezzato dagli abitanti di New York che, solitamente, si ritrovano in grandi spazi verdi come Central Park per divertirsi, insieme a amici e familiari, semplicemente praticando questo amatissimo sport.

Da oltre 100 anni, squadre come New York Yankees e New York Mets tengono impegnate le serate e i pomeriggi dei newyorchesi, che sognano di costruirsi carriere nel professionismo emulando le gesta leggendarie di giocatori come Roger Clemens e Willie Mays.

Le due squadre di baseball più importanti di New York sono, infatti, squadre che nel corso degli anni hanno scritto la storia di questo sport grazie alle prestazioni dei campioni che ne hanno militato e, soprattutto, grazie alla vittoria di moltissimi trofei. Gli Yankees, famosi in Europa anche per l’iconico cappellino caratterizzato da una N e una Y intrecciate, possono essere probabilmente definiti come la migliore squadra nella storia di questo sport, in quanto vantano con il maggior numero di vittorie, avendo vinto 27 campionati nelle World Series.

Certamente meno conosciuti, ma ugualmente caratterizzati da un passato più che glorioso, I Mets hanno recentemente messo fino al loro periodo di crisi sportiva in quanto, partire dal 2015, hanno allestito una squadra caratterizzata da un roster ricco di giovani lanciatori capaci di vincere un titolo di divisione e raggiungere un’apparizione nelle World Series, ovvero la fase finale del campionato.

La grande importanza che uno sport come il baseball ricopre nella città di New York rende la città stessa la meta perfetta per gli appassionati di questa disciplina, in quanto ricca di luoghi e strutture simbolo del baseball.

Yankee Stadium: il tempio del baseball

Probabilmente il luogo più leggendario dell’intera storia di questo sport l’arena dentro cui hanno giocato i più importanti giocatori, sono stati consumati i match più decisivi e sono state registrate le performance più considerevoli della storia del baseball, lo Yankee Stadium è, lo stadio assolutamente da visitare se si nutre una profonda passione per questo sport.

Costruito originariamente nel 1923 come puro stadio di baseball, questo impianto sportivo ha ospitato nel corso degli anni alcune delle più importanti leggende del Baseball americano, tra tutti Joe di Maggio e Babe Ruth.

Nel 2008 l’impianto è stato demolito e interamente ricostruito in tempi record, per fare spazio al nuovissimo Yankee Stadium, inaugurato nel 2010.

Nonostante lo stadio rappresenti una delle più importanti espressioni di architettura sportiva e sia, probabilmente, una delle arene più all’avanguardia al mondo, il noto studio di architettura sportiva Populous si è impegnata a conservare i connotati principali della struttura originaria, progettando la nuova arena rispettando la classica forma a ventaglio del terreno di gioco.

Lo stadio è, inoltre, dotato di ogni comfort necessario al fine di rendere quanto più piacevole possibile l’esperienza dei tifosi durante le partite casalinghe degli Yankees. Oltre a diversi parcheggi interni su più piani e a un moderna centro commerciale dentro cui sono presenti store di tutti i principali brand di sport e non, la struttura è caratterizzata anche dalla presenza di palestre, piscine e, proprio come nel più classico dello stile statunitense, ulteriori forme d’intrattenimento.

In virtù di quanto scritto in precedenza, effettuare una visita presso il più famoso stadio di baseball New York durante il proprio soggiorno nella Grande Mela significa visitare un polo sportivo e tecnologico unico al mondo, meta ambita dagli appassionati di baseball, in grado di catturare ogni giorno l’attenzione di migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo.

Tour dello Yankee Stadium: come funziona?

Quale appassionato di baseball, almeno una volta nella vita, non ha sognato di camminare sullo stesso terreno dove giocatori come Gerrit Cole e Gary Sanches hanno dato vita ad alcune delle più significative partite della storia di questo sport. I New York Yankees permettono a tifosi e turisti di visitare lo stadio dove vengono giocate le partite casalinghe della squadra in due differenti modalità: tour guidato o, ancor meglio, assistendo a una partita.

Il tour guidato, senza ombra di dubbio la soluzione più apprezzata dai turisti, permette di visitare l’intero dell’impianto e scoprirne i segreti in compagnia di una guida esperta proprio in storia degli Yankees.

Un’ulteriore modalità per visitare l’impianto è acquistare il biglietto per assistere a un match dei New York Yankees e, integrare al biglietto valido per la partita la visita allo stadio.

Citi Field: la casa dei Mets

Inaugurato solamente un anno prima rispetto allo stadio degli Yankee, l’impianto noto come Citi Field è dove vengono giocate le partite casalinghe dell’altra squadra di New York, i Mets.

La prima immagine del modello è stata svelata dal team nel 1998. Esso disponeva di un tetto retrattile e di un campo in erba.

Nel dicembre del 2001 il sindaco di New York Rudy Giuliani annunciò che entrambe le squadre di baseball della Grande Mela, erano in trattativa per la costruzione di nuovi stadi. La costruzione della struttura iniziò poco meno di 5 anni dopo, nel 2006, e fu caratterizzata da un’importantissima spesa economica. Il progetto del nuovo stadio e quello delle varie infrastrutture a questo annesse costò, infatti, una cifra pari a $610.000.000, quasi completamente versati dalla franchigia allenata da Buck Showalter.

Il progetto finale, notevolmente differente rispetto a quello presentato nel 1998, fu svelato nella primavera del 2066, stesso anno in cui iniziarono i lavori di costruzione.

Completato sin dalla fine del 2008, il Citi Field ha aperto i propri battenti l’anno successivo e sorge proprio nei pressi del vecchio stadio dei New York Mets, lo Shea Stadium.

È possibile visitare il Citi Field?

A differenza dello Yankee Stadium, il Citi Field non è aperto a visite guidate, ma è possibile accedere all’interno solamente acquistando i biglietti validi per assistere a un match dei Mets. Nonostante il campo dei Mets e la storia della squadra stessa non siano paragonabili all’importanza che gli Yankees ricoprono nel baseball, assistere a una partita dal vivo all’interno di questo bellissimo stadio è un’esperienza da fare, anche in virtù del calore e della passione che i tifosi riescono a trasmettere ai giocatori. Il Citi Field è, inoltre, caratterizzato da un’organizzazione perfetta, in grado di rendere ancor più piacevoli le partite. I controlli di sicurezza, seppur effettuati in modo approfondito, durano solo pochi istanti e scale mobili e ampi spazi permettono di godersi il match in totale relax. In diversi punti della struttura, i classici banchetti che vendono panini, distribuiscono ai tifosi alcune tra le più iconiche pietanze americane, tra cui hamburger, hot dog e anelli di cipolla fritti.

Di grande rilevanza sono anche i maxischermi che, insieme all’impianto audio, permettono di assistere a uno spettacolo che merita di essere visto.

Scritto da Redazione Viaggiamo
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I migliori musei della Costiera Amalfitana e di Capri

Le cose più belle da vedere a Montefalco: tra borghi e relax

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • Loading...
  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media