Quanti tipi di caffè esistono

Il caffè è una bevanda che viene ottenuta attraverso l'estrazione di sostanze aromatiche, coloranti e stimolanti dai semi dell'omonima pianta.

Il caffè è una bevanda che viene ottenuta attraverso l’estrazione di sostanze aromatiche, coloranti e stimolanti dai semi dell’omonima pianta.

Nel mondo esistono tantissime specie diverse di piante del caffè, ma tra tutte se ne possono citare dieci come più importanti e conosciute che vengono riconosciute anche come tipologie di caffè della migliore qualità al mondo. In realtà, il consumatore di tutti i giorni che si appresta ad acquistare del caffè, in polvere o in grani, molto probabilmente effettuerà la sua scelta solo tra tre tipologie che sono quelle commercialmente più diffuse: Arabica, Robusta e Liberica.

Quali differenze si possono trovare tra i diversi tipi di caffè?

Se pensiamo a quali possono essere le principali differenze tra i vari tipi di caffè, notiamo che queste riguardano sia le caratteristiche della pianta di partenza (l’altezza della pianta, la forma e la dimensione delle foglie, il profumo che sprigiona il suo fiore, la grandezza e il colore dei semi, la resistenza della pianta alle difficoltà climatiche) sia quelle della bevanda che si ottiene (quindi il gusto, l’aroma e la quantità di caffeina).

I tre tipi di caffè che sicuramente conoscerai

I tre tipi di caffè che sicuramente hai acquistato e bevuto almeno una volta sono:

– Arabica: è la pianta più diffusa al mondo, anche se è molto delicata. I suoi chicchi sono piccoli e piatti, di colore verde-rame e dal sapore intenso. Se cerchi un caffè corposo, aromatico, dal sapore di nocciola e con una quantità di caffeina non troppo elevata, allora devi acquistare questa miscela;

– Robusta: lo dice il nome stesso, infatti questa pianta è molto resistente e riesce a vivere nelle più diverse condizioni climatiche. Il chicco è tondo ed irregolare, dal verde-grigio fino al marrone. Il caffè che potrai assaggiare sarà meno deciso del precedente, ma con molti più aromi legati al territorio e con una maggiore concentrazione di caffeina;

-Liberica: pianta robusta e molto longeva, produce dei chicchi molto grandi che ti faranno apprezzare una bevanda profumata ed estremamente equilibrata.

Gli altri sette….

Meno famosi, ma non per questo meno buoni, sono gli altri sette tipi di caffè:

– Excelsa: è in assoluto la pianta più resistente che venga oggigiorno coltivata. In realtà, ti sarà difficile distinguere questo caffè da quello prodotto con i chicchi dell’Arabica;

– Mauritania: il suo caffè è estremamente amaro, intenso e persistente al palato. Insomma un caffè deciso non adatto a tutti

– Racemosa: se cerchi una bevanda in grado di darti forza ed energia per la sua carica di caffeina, allora compra questa particolare varietà. Il profumo, poi, che si sprigionerà nell’aria è senza pari;

– Stenophylla: diffusa solo in alcune località dell’Africa, è una pianta in grado di resistere anche a lunghi periodi di siccità. Il suo caffè è davvero unico, tanto che potresti addirittura paragonarlo ad una tazza di the nero;

– Congencis: è coltivata solo nel Congo per questo motivo se riuscirai ad assaggiarne una tazzina devi ritenerti davvero un privilegiato dal momento che la produzione è davvero ristretta;

– Dewevrei: ne esistono di diverse cultivar, molte delle quali con una bassissima capacità produttiva. La sua bevanda è simile a quella Liberica, infatti la pianta viene coltivata proprio per sostituirla;

– Abeokutoe: coltivata nella Costa d’Avorio, i suoi chicchi sono molto simili per aspetto e caratteristiche a quelli dell’Arabica.

Due precisazioni

Devono essere fatte però due importanti precisazioni.

La prima è che in realtà, nel mondo esistono moltissime altre piante di caffè oltre a quelle indicate, ma non tutte vengono in realtà coltivate per ottenerne i chicchi dal momento che non presentano delle capacità produttive che vadano a giustificarne economicamente la lavorazione.

Il caffè, poi, che siamo soliti acquistare, sia in pacchetto sia in cialde, di solito è una miscela ben bilanciata ed equilibrata di diverse tipologie di chicchi. È proprio dal mix di questi diversi chicchi che si otterrà un caffè più o meno intenso, corposo, forte, persistente al palato e aromatico, pronto a soddisfare i gusti di ogni singola persona.

Scritto da Redazione Viaggiamo
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le migliori attrazioni turistiche di Lisbona

Città portoghesi più piccole: tra sentieri, colline e castelli

Leggi anche
  • Zoom TorinoZoom Torino, il primo parco bioimmersivo d’Italia

    Alla scoperta del primo ed unico parco bioimmersivo d’Italia: zoom Torino

  • zocalo città del messicoZocalo, Città del Messico: storia e attrazioni

    Tutte le informazioni per conoscere Zocalo, da visitare a Città del Messico.

  • zanna biancaZanna Bianca, il film che ti porta in Canada

    Per celebrare l’uscita del film Zanna Bianca, Alidays e Geo Travel in collaborazione con Adler Entertainment hanno organizzato un concorso a premi.

  • Loading...
  • Yosemite National Park: l'effetto delle cascate di fuoco al tramontoYosemite National Park: l’effetto delle cascate di fuoco al tramonto

    Nel mese di Febbraio le cascate del Yosemite National Park, le Horsetail Fall, sembrano far cadere della lava. Gli esperti: “è un’illusione ottica”.

  • yawarakan's cafe il bar dei pelucheYawarakan’s cafe: dove si trova il bar dei peluche?

    Tutte le informazioni e le curiosità sul Yawarakan’s cafe: il bar dei peluche.

Contents.media