Notizie.it logo

Rimborso biglietto aereo: come richiederlo?

rimborso biglietto aereo

Se dovete chiedere il rimborso per un biglietto aereo, seguite questi consigli.

Sempre più spesso il viaggiare in aereo sta diventando la normalità, spostarsi da città in città con questo metodo di trasporto è sempre più veloce, comodo ed economico. A volte però si possono avere diversi problemi, dai ritardi delle partenze alle cancellazioni dei voli stessi; ora approfondiremo la problematica del rimborso del biglietto aereo ed in casi in cui è possibile chiederlo ed ottenerlo.

Rimborso biglietto aereo

Come sancito dal Regolamento Europeo n.261/2004 se un volo è in ritardo si può avere un risarcimento aereo fino a 600 euro a passeggero. I procedimenti per richiedere il rimborso sono fondamentalmente divisi in due strade: compilazione manuale dei moduli di rimborso; assistenza da siti web appositi.

Quando si è costretti o si ha necessità di richiedere un rimborso per un volo, è bene informarsi sulle direttive che ogni compagnia aerea ha; ogni azienda ha le proprie direttive in merito ai rimborsi.

Ci sono compagnie che oltre ad avere una pessima assistenza, cercano in tutti i modi di inserire clausole ed eventi straordinari per evitare di rimborsare il costo dei biglietti.

Ritornando al tema principale e tenuto conto delle regole interne delle compagnie aeree, focalizziamoci sul primo punto menzionato.

Compilare il modulo

Sul sito web della compagnia aerea, o nell’area aeroportuale se disponibile fisicamente, c’è la possibilità di scaricare il modulo di rimborso del biglietto aereo. Compilandolo si inoltra la richiesta di rimborso alla compagnia stessa, che provvederà in un tempo medio lungo a rimborsare attraverso o voucher o accredito su carta.

Se non si vuole impiegare e perdere tempo attraverso la compilazione del modulo, c’è la possibilità di affidarsi a siti che si occupano proprio di questo aspetto. Dei professionisti nel settore inoltreranno la richiesta di rimborso per il volo in ritardo e gestiranno tutta la pratica con un piccola commissione.

Ritardo del volo

Abbiamo accennato ai due metodi con cui agire, ma vediamo quando è possibile agire per chiedere il rimborso del ritardo del volo.

Come accennato precedentemente, nel caso il volo sia in ritardo maggiore alle 3 ore, si ha diritto ad ottenere rimborso monetario che verrà calcolato in base alla distanza del percorso ed alle circostanze che si verificheranno.

La cifra usualmente è compresa tra i 250 ed i 600 euro, dipende sempre dalle modalità e dalla compagnia aereo non lo si dimentichi mai. Per essere più tecnici, basta prendere il Regolamento UE 261/2004 sul rimborso aereo, qui viene espressamente specificato che il rimborso per ritardo aereo può ammontare a:

  • 250.00 euro Per le tratte aeree sotto o pari ai 1500Km;
  • a 400.00 euro Per le tratte aeree intercomunitarie sopra i 1500 Km e tra quelle comprese tra i 1500 ed i 3500 Km;
  • 600.00 euro Per le tratte aeree che non siano nei punti precedenti.

Da tener conto che se il volo in ritardo ha un lasso di tempo di ritardo tra le tre e le quattro ore, la cifra dell’indennizzo può essere dimezzata al 50%.

Come si può immaginare ci sono biglietti aerei che costano anche intorno ai 50 euro e richiedere un rimborso di 250 euro porta fuori scala quelli che sono i valori interni della compagnia. Ma anche chi ha acquistato un biglietto aereo da una compagnia low cost, ha comunque diritto al rimborso biglietto per ritardo volo.

Obblighi delle compagnie aeree

Il disagio di restare in aeroporto per ore ed ore, ha portato nel corso del tempo a delle particolari necessità per i passeggeri. Ciò ha costretto le compagnie aeree a mettersi al servizio dei passeggeri con accorgimenti per migliorare la qualità dell’attesa. Vediamo quali sono gli obblighi per il rimborso nei confronti dei passeggeri:

  • Per i voli inferiori ai 1500 km ci deve essere un ritardo di almeno 2 ore;
  • Per i voli intracomunitari superiori ai 1500km, il ritardo deve superare le 3 ore;
  • Per i voli superiori ai 3500 km il ritardo deve essere di almeno ore.

Caso importante da sottolineare è quando il ritardo supera le 5 ore; il passeggero può rinunciare al volo ed avere il rimborso completo del costo del biglietto, senza penali ne tasse.

Se siete in una delle tre fasce descritte e risultate idonei al rimborso biglietto aereo, allora le strade sono due: la compilazione del modulo di rimborso o assistenza web di siti specializzati.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche