Notizie.it logo

Sao Tomè: alla scoperta del favoloso regno del cacao

-

Chi ama il cioccolato non potrà che voler immediatamente partire dopo aver letto il nostro articolo su Sao Tomè, l'isola del cacao.

Il regno del cacao biologico apre le sue porte al turismo. Cogliete questa occasione al volo se volete scoprire dove e come viene fabbricato il cioccolato che tanto amate.

Sao Tomè e Principe

Un isola sperduta nel golfo di Guinea Bissau nasconde tra le liane della sua fitta foresta tropicale il segreto del cacao più buono del mondo. Se siete amanti del cioccolato e dell’avventura non lasciatevi sfuggire questa occasione e preparatevi ad un viaggio che potrebbe rivoluzionare la vostra idea di vacanza. Scarpe comode e costumi da bagno saranno le uniche cose che dovrete mettervi in valigia, assieme ovviamente ad un’innata propensione per il dolce. L’isola di Sao Tomè è una delle circa venti isole che costituiscono la repubblica democratica di Sao Tomè e Principe. L’arcipelago è uno stato indipendente dell’Africa, situata nell’Oceano Atlantico al largo delle coste assolate del Gabon, costituito da isole di origine vulcanica. Una delle sue isole più grandi Sao Tomè ne costituisce la capitale e la prima fonte economica dello stato.

L’isola deve il suo nome al santo San Tommaso, patrono della città e festeggiato il 21 dicembre, giorno in cui l’isola è stata scoperta dal navigatore portoghese Pedro de Escobar nel lontano 1471. L’isola infatti, prima di raggiungere l’indipendenza nel 1975, era una colonia portoghese colonizzata e scelta per le sue ampie coltivazioni di canna da zucchero.

sao

Il paradiso del cacao

Ad oggi Sao Tomè, capitale dell’arcipelogo di Sao Tomè e Principe, costituisce il cuore dell’economia delle isole, grazie alle sue numerose coltivazioni di cacao e canna da zucchero. La sua fragile economia si regge in piedi esclusivamente grazie alla coltivazione e distribuzione nel mondo dell’oro nero purissimo e biologico. Un’isola dalle piccole dimensioni, ma dai paesaggi mozzafiato, che Lonely Planet ha deciso di inserire tra le più belle mete del 2019 da non perdere. Da poco ha infatti deciso di aprire le sue coste al pubblico diventando a tutti gli effetti una meta turistica.

Questo non vuol dire che però Sao Tomè abbia intenzione di perdere il suo status di isola sperduta. Gli abitanti dell’isola infatti puntano ad un turismo di nicchia, di tipo ecologico ed eco sostenibile. Le sue spiagge immacolate e la sua fitta vegetazione sono la meta ideale per chi voglia staccare quindi dalla quotidianità ma abbia anche voglia di pensare al benessere dell’ambiente. Uno scambio equo e ragionevole se pensiamo che Sao Tomè deve la sua fama alla produzione di cacao biologico purissimo, rivenduto e raffinato poi in tutto il mondo. Chi vuole continuare quindi a godere dei prodotti dell’isola dovrà adeguarsi alle sue necessita. E parlo per tutti se dico che saremmo disposti a fare qualsiasi cosa in nome di una bella tazza di cioccolato.

tomè

© Riproduzione riservata
Leggi anche