Sarnico, spiagge libere: quali visitare

Tutte le informazioni per conoscere il borgo di Sarnico e le sue più belle spiagge libere.

Durante una vacanza in Lombardia, uno dei luoghi più belli da visitare è il Lago d’Iseo. Presso il borgo di Sarnico e nei suoi immediati dintorni si possono visitare bellissime spiagge libere in cui godersi piacevoli momenti all’insegna del relax.

Sarnico, spiagge libere

La Lombardia è una regione ideale da visitare, per godersi meravigliose giornate in mezzo alla natura. I bellissimi boschi lombardi e le suggestive montagne offrono scenari paesaggistici perfetti, dominati da una vegetazione lussureggiante. Inoltre, all’interno del contesto regionale si possono visitare splendidi laghi. Uno dei bacini d’acqua più suggestivi da vedere è il limpido Lago d’Iseo. Si tratta di uno specchio d’acqua che si estende all’interno del territorio bresciano e bergamasco.

Advertisements

In provincia di Bergamo, uno dei paesini che si affaccia sul lago è il caratteristico borgo di Sarnico. Si tratta di un posto da visitare assolutamente, anche per via delle bellissime spiagge che si trovano presso la località e nei suoi immediati dintorni. Molte delle baie lacustri del territorio sono ad accesso libero e permettono di godersi magnifiche giornate all’insegna del relax e della natura. Prima di partire, è interessante sapere quali sono le spiagge libere più belle.

19460821

La Spiaggetta

Nei dintorni del borgo di Sarnico, una delle più belle spiagge ad accesso libero da visitare assolutamente è quella della Spiaggetta. Lo storico lido permette di noleggiare a pagamento sedie sdraio e di usufruire delle docce che si trovano sulla baia.

L’accesso è completamente libero e la bellezza della location risulta ideale per trascorrere bellissime giornate rilassanti in riva al lago. La vegetazione presente nei dintorni è decisamente florida e costituisce un ambiente ideale per stare a contatto con la natura.

Spiaggia di Pilzone

La bellissima Spiaggia di Pilzone si presenta come un manto di erbetta verde, che sfuma all’interno del meraviglioso Lago d’Iseo. Si tratta di un luogo paradisiaco, che si trova nelle vicinanze del paesino di Sarnico.

La spiaggia erbosa è ad accesso libero ed è un luogo ideale per chiunque ami il contatto con la natura. La baia verdeggiante si trova nei dintorni del Monte Colo e offre un panorama spettacolare. Inoltre, la vegetazione florida che si trova intorno alla spiaggia è caratterizzata dalla presenza di diversi camping. In questo contesto, è possibile trascorrere intere giornate all’insegna del relax, in un ambiente incontaminato e dominato dal verde.

Lido Cadè

Il Lido Cadè sorge all’interno del territorio del borgo di Sarnico. Si tratta di una bellissima spiaggia libera, che permette l’ingresso anche ai cani. All’interno della spiaggia, la presenza del lido permette di usufruire a pagamento di tutti i servizi necessari per avere il massimo del comfort per sé e per il proprio animale domestico. Il Lido Cadè e la sua spiaggia rappresentano una location ideale per godersi la bellezza del Lago d’Iseo.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Porta del Paradiso, Bali: l’effetto dello specchio

Castello dei Doria, Vernazza: storia e curiosità

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media