Notizie.it logo

Sciopero 8 marzo 2019, come ottenere i rimborsi per i voli cancellati

Sciopero 8 marzo 2019, come ottenere i rimborsi per i voli cancellati

L'Enac fa sapere quali sono le modalità per i passeggeri per chiedere il rimborso per i voli cancellati durante lo sciopero generale.

Lo sciopero generale dell’8 Marzo 2019 sta creando non pochi disagi. Come annunciato dagli organizzatori, la manifestazione non riguarda soltanto i mezzi di trasporto via terra, ma anche gli altri, come i traghetti e l’aereo. In merito a quest’ultimo, le compagnie aeree hanno annunciato nei giorni scorsi che avrebbero provveduto a garantire al meglio possibile il servizio, ma anche di provvedere a contattare i clienti, qualora il loro volo fosse stato cancellato. Eventualmente i passeggeri che hanno perso il volo possono fare domanda di rimborso delle spese del biglietto.

Rimborso per i voli cancellati

Per il rimborso dei voli cancellati esiste un regolamento ben preciso. Secondo la Carta dei Diritti del Passeggero dell’Ente per l’Aviazione Civile, i clienti possono fare richiesta di rimborso a determinate condizioni. Innanzitutto, prima di fare richiesta di rimborso, il passeggero ha più di un’opzione: ad esempio, in alternativa al risarcimento per il volo cancellato, può decidere di imbarcarsi in un volo alternativo in relazione alla disponibilità della compagnia aerea.

Ultima soluzione differente dal rimborso è quella di un nuovo imbarco in un volo in partenza nella data successiva, a un prezzo più conveniente per il passeggero stesso.

Assistenza al passeggero

Il personale della compagnia aerea può altrimenti provvedere per un’assistenza diversa nei confronti del passeggero. Per esempio, quest’ultimo può chiedere pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa, così come anche di essere portato in un albergo, nel caso in cui siano necessari più pernottamenti, con trasporto da e verso l’aeroporto.

In alcuni casi, il rimborso non è previsto a determinate condizioni. La Carta dei Diritti del Passeggero dell’Enac non prevede il risarcimento al passeggero nel caso di cause eccezionali per la cancellazione del volo. Oppure, nel caso in cui il passeggero sia stato informato della cancellazione con almeno due settimane di preavviso, o almeno nel periodo compreso tra 2 settimane e 7 giorni prima della data di partenza. In altre parole, i clienti non sono lasciati soli nel momento in cui il volo da loro prenotato fosse cancellato.

Il servizio prevede diverse possibilità che possano consentire al passeggero di non perdere completamente la fruizione dei servizi per cui ha prenotato.

Orario dello sciopero

Per lo sciopero dell’8 Marzo le compagnie aeree hanno confermato che i principali disagi dovuti allo sciopero ci saranno nella fascia oraria che va dalle 14 alle 18.00. Un tempo relativamente breve a confronto dell’interruzione delle attività da parte dei dipendenti di altri servizi sia pubblici e privati. I lavoratori delle ferrovie dello stato, del servizio autobus e metropolitana – per esempio – incroceranno le braccia dalle 8.45 alle 15.00 per poi riprendere la sospensione alle 18.00 fino al termine dell’orario previsto per il servizio stesso.

© Riproduzione riservata
Leggi anche