Stazione di Atocha, Madrid: cosa vedere

Tutte le informazioni per conoscere la stazione di Atocha, da visitare durante un viaggio a Madrid.

La Stazione di Atocha è un luogo molto interessante da visitare, durante un viaggio a Madrid. Si tratta di un edificio ricco di storia, con un bellissimo giardino tropicale al suo interno.

Stazione di Atocha, Madrid

La città di Madrid è ricca di posti interessanti da vedere, durante una vacanza in Spagna.

La stazione ferroviaria di Atocha nel tempo è diventata una vera e propria attrazione turistica, grazie alla presenza di un giardino che ne arricchisce gli interni. La magnifica struttura si trova nel centro della capitale, a poca distanza dal celebre Museo del Prado. La stazione è un luogo in cui si combinano elementi di grande fascino, che richiamano il passato, con quelli più moderni e futuristici.

Uno degli ingegneri che ha dato il via ai lavori di costruzione dell’edificio è Gustave Eiffel, l’illustre figura che ideò la famosissima torre che in Francia è conosciuta con il suo nome.

Anche molte altre personalità di spicco all’interno del campo dell’architettura e dell’ingegneria hanno lavorato per costruire questo autentico capolavoro architettonico. Prima di partire per un viaggio nella capitale spagnola, è interessante conoscere tutte le informazioni sulla bellissima Stazione di Atocha.

atocha madrid

Il giardino di Atocha

La stazione di Atocha presenta una particolarità che la rende diversa da un semplice luogo in cui passano i treni. Sia gli abitanti della città che i turisti trovano interessante visitare la stazione e passare del tempo al suo interno. Il motivo è costituito dalla presenza di un bellissimo giardino botanico, che è stato creato all’interno dello spazio di alcuni binari che sono ormai in disuso. Nel giardino si possono ammirare migliaia di splendide piante, tra cui molte appartengono a specie tropicali.

Si possono trovare persino palme, piante esotiche e altre di tipo acquatico. In mezzo alle piante si possono vedere anche delle tartarughe, che sono state poste da tempo all’interno del contesto botanico della stazione. La temperatura all’interno dell’edificio si aggira sui 24 gradi e si dimostra perfetta per la salute delle piante e per mantenerne la bellezza.

Storia della stazione

La stazione di Atocha fu inaugurata il 9 febbraio 1851. Si trattava di una semplice banchina in legno, utile per agevolare la salita e la discesa dei passeggeri dei treni. Tra il 1865 e il 1892 ci furono i primi lavori che consentirono di ampliare lo spazio dedicato allo snodo dei treni. Il tetto e la navata principale risalgono a questo periodo storico. La loro presenza si deve alla collaborazione tra Alberto de Palacio Elissagne e Gustave Eiffel. Tra il 1984 e il 1992 ci furono nuovi lavori, coordinati da Rafael Moneo, un celebre architetto spagnolo. In seguito all’attentato del 2004 la stazione fu ancora una volta messa a nuovo. Attualmente rappresenta una delle principali attrattive della città.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Santuario Francescano La Verna, Toscana: cosa vedere

Malasana, Madrid: dove vedere i murales

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.