Santuario Francescano La Verna, Toscana: cosa vedere

Tutte le informazioni sul Santuario Francescano La Verna, da visitare durante un viaggio in Toscana.

Il Santuario Francescano La Verna è un luogo interessante da visitare, durante un viaggio in Toscana.

Santuario Francescano La Verna, Toscana

Il Santuario La Verna sorge nel territorio dell’appennino toscano. Il luogo nel quale si trova è ricco di splendidi elementi naturali e risulta perfetto da visitare per trascorrere una giornata rilassante.

Il monte su cui si trova il santuario è ricoperta da una foresta in cui la vegetazione è lussureggiante. Passeggiando in mezzo alla natura, si possono ammirare moltissimi faggi e un’immensa varietà di abeti. Il paesaggio si può ammirare anche dalla zona del Casentino e dalla Val Tiberina. L’altopiano si presenta con il suo profilo suggestivo e la vetta più alta sfiora i 1300 metri di altezza. Il maestoso santuario è collocato esattamente sul monte, circondato dalla splendida foresta di faggi e abeti.

Si tratta di un luogo di culto molto interessante da visitare. Il santuario è ricco di storia, arte e cultura e costituisce una tappa fondamentale durante un viaggio nel territorio della provincia della splendida Arezzo.

santuario la verna toscana

Storia, San Francesco e le stimmate

Il santuario sorge sul Monte della Verna per ricordare un evento molto caro alla tradizione cristiana. San Francesco si recò durante l’estate del 1224 presso questo suggestivo monte. L’intento del Santo era quello di ritirarsi nel silenzio e nella preghiera, come era solito fare durante la sua vita terrena. Si narra che durante il periodo trascorso sull’altopiano San Francesco chiese a Dio di poter partecipare alla Passione di Cristo in prima persona.

Secondo la storia che si tramanda all’interno del culto cattolico, Dio apparve al Santo sotto le sembianze di un serafino crocifisso. Il serafino lasciò un dono a San Francesco, che consisteva dalle stimmate richieste dal Santo. Per celebrare questa importante storia il santuario dei frati francescani sorge esattamente nello stesso luogo in cui San Francesco ricevette le stimmate. Il santuario rappresenta dunque un luogo molto importante all’interno della tradizione cattolica e della storia della Chiesa. Si tratta anche di un luogo in cui è evidente il grande alone di spiritualità, che avvolge tutto il territorio nei pressi del santuario.

Orari per le visite

Il santuario attualmente si può visitare in orari prestabiliti. L’apertura è alle 9.00 e la chiusura alle 19.00. La foresteria apre invece a giugno. Si tratta di un luogo in cui vengono accolti i visitatori in arrivo che hanno l’intento di alloggiare all’interno del santuario. Gli orari della foresteria sono i seguenti: apertura alle 8.00 e chiusura alle 18.30. La Cappella delle Stimmate invece apre durante tutto l’anno alle 8.00. L’orario di chiusura invernale è alle 17.00, mentre quello estivo è alle 19.00. Il botteghino apre alle 10.00 e chiude alle 18.00. Al suo interno si possono trovare libri e souvenir. Si possono acquistare anche prodotti dell’antica farmacia del santuario.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ferragosto 2020 Milano: cosa fare nel capoluogo lombardo

Stazione di Atocha, Madrid: cosa vedere

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.