Notizie.it logo

Vacanze in corsica: dove andare e cosa vedere

vacanze in corsica

Corsica, viaggio in un'isola super "variegata".

La Corsica, chiamata anche Isola Rossa, è una bellissima isola francese situata di fronte la Costa Azzurra, a nord delle due isole italiane della Sicilia e della Sardegna.

Essendo il luogo di nascita di Napoleone Bonaparte, ha una storia alquanto controversa, poiché oggi ci sono ancora degli abitanti che rivendicano la loro indipendenza dalla Francia. Hanno la loro lingua, il Corso, che varia a seconda delle regioni dell’isola, anche se oggi tutti parlano francese e, in alcuni luoghi turistici, anche un po’ di inglese.

Della Corsica possiamo dire che è un mini continente, ovvero un mosaico di paesaggi diversi che non hanno nulla a che fare l’uno con l’altro. In Corsica si possono trovare lussureggianti foreste verdi tra montagne, laghi e fiumi circondati da pini, passando per spiagge di sabbia bianca e acqua turchese che non ha nulla da invidiare ai Caraibi.

Senza contare che in inverno le sue montagne sono innevate e che l’isola può vantare ben 120 cime che superano i 2000 metri di altitudine, tant’è che anche in questo periodo in Corsica c’è un viavai di turisti che accorrono qui solo per il piacere di sciare con vista sul mare.

Oltre a neve, spiagge, fiumi e foreste, in Corsica sono altresì famose le scogliere di pietra rossa e calcare bianco, che insieme creano un contrasto impressionante.

Quest’isola, oltre ad essere una delle più grandi di tutto il Mar Mediterraneo, è senza dubbio anche la più variegata.
Se state pensando di partire per la Corsica , consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Cosa vedere durante vacanze in Corsica

Coloro che si recano sull’isola rossa di certo non si annoiano, poiché i luoghi da visitare sono davvero innumerevoli. Eccone alcuni imperdibili soprattutto per gli amanti della natura:

  • l’arcipelago delle Isole Sanguinarie, da cui è possibile accedere in barca;
  • gli aghi di Bavella (Alta Rocca), ovvero una zona consigliata soprattutto agli appassionati di alpinismo dove si possono fare delle lunghe passeggiate e scorgere i paesaggi mozzafiato dall’alto. Gli abitanti dicono che guardare mentre si fa notte da quel punto è uno dei più grandi piaceri della Corsica;
  • le Calancas de Piana e la Riserva Naturale di Scandola, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO;
  • la Valle della Restonica e le relative gole, che portano lo stesso nome.

Per coloro che invece preferiscono passare le vacanze in corsica visitando i villaggi che hanno un certo fascino e sono ricchi di arte, storia e cultura, i luoghi in cui non possono mancare sono:

  • Ajaccio, la capitale dell’isola e la città più grande, nonché luogo di nascita dell’imperatore Napoleone Bonaparte;
  • Bonifacio, situata a sud dell’isola, con il suo bellissimo porto e le sue impressionanti scogliere;
  • Porto Vecchio e il suo centro storico che, pur essendo un piccolo villaggio, è pieno di ristoranti e creperie e nelle cui strade strette si respira una vera e propria aria antica;
  • La baia di Calvi, con le spiagge di sabbia bianca;
  • Il villaggio dei pescatori di Centuri (Capo di Corsica);
  • Torre Genovese presso la Baia di Campomoro (Valinco);
  • Le spiagge della costa orientale della pineta: Rondinara, Santa Giulia e Palombaggia, con la loro sabbia finissima e le acque turchesi.

Come spostarsi in Corsica

Se la Corsica è il posto che abbiamo scelto per le nostre vacanze, per spostarci da un punto all’altro dell’isola non dobbiamo dipendere dai trasporti pubblici poiché possiamo muoverci anche in modo autonomo pur non avendo un’auto.

Le avventure in bicicletta sono la scelta ideale, ma solo se siamo esperti perché dovremo andare su e giù per le montagne e non è raccomandabile se non siamo abituati.

Le migliori opzioni, senza dubbio, sono quella di noleggiare una moto o cercare una delle tante compagnie di autonoleggio che operano sull’isola.

Cosa mangiare

La Corsica ha molti prodotti tradizionali e grandi varietà di pesci e molluschi. I prodotti tipici sono: la chacina, la marmellata di fichi e molte varietà di formaggi; senza dimenticare ovviamente le famose crepes dal momento che, anche se non sembra, siamo pur sempre in Francia!

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche