Notizie.it logo

Viaggi a sorpresa, cosa sono e come funzionano

viaggi a sorpresa

Per gli spiriti liberi e amanti dell'avventura, arrivano i viaggi a sorpresa.

Cosa sono e come funzionano i viaggi a sorpresa

I viaggi a sorpresa, o viaggi al buio, rappresentano un modo tutto nuovo di interpretare e proporre l’idea di viaggio. Si ispirano in realtà ad un concetto inventato vent’anni fa, i viaggi Roulette, che proponevano al cliente l’acquisto di un pacchetto vacanza con la particolarità che la struttura alberghiera in cui si sarebbe andati ad alloggiare veniva svelata soltanto poco prima della partenza.
Se state pensando di partire per un viaggio a sorpresa, consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

I viaggi a sorpresa riprendono ed ampliano questa idea, perché a restare segreti possono essere anche il luogo di destinazione ed il periodo del viaggio. Un’idea sicuramente particolare, che dopo aver riscosso un grande successo negli Stati Uniti ha preso piede anche in Europa, prima nel Regno Unito ed ormai da qualche anno anche in Italia.

Come si organizza un viaggio a sorpresa?

La parte più bella del viaggio a sorpresa è proprio che non bisogna organizzare nulla. E’ la scelta ideale infatti per chi non ha tempo per programmare la vacanza ideale, per chi si sente spaesato tra le infinità di proposte presenti sul web da confrontare, per chi trova i lunghi passaggi di prenotazione richiesti dalla programmazione di un viaggio incredibilmente stressanti e noiosi.

Il viaggio a sorpresa viene infatti venduto come un pacchetto vacanza, comprensivo di volo ed hotel o appartamento, da siti online nati appositamente per questo.

Prenotarne uno è molto più semplice e veloce di quanto non sia prenotare un viaggio tradizionale, oltre a vantare un costo decisamente economico: i viaggi a sorpresa hanno prezzi variabili a seconda di ciò che si desidera (esistono ad esempio le opzioni lusso, più costose), ma sono di norma viaggi low cost.

Solitamente si parte da un minimo di 100 euro a persona, ed il pacchetto è sempre comprensivo del volo andata e ritorno verso una delle principali mete d’Europa, e dell’alloggio in hotel o appartamenti situati in zone centrali. Più comunemente le destinazioni dei viaggi a sorpresa si trovano in Europa, ma ormai alcuni siti contemplano anche pacchetti verso gli Stati Uniti oppure, su apposita richiesta, la possibilità di acquistare viaggi a sorpresa con voli intercontinentali.

I viaggi al buio sono personalizzabili: pagando dei piccoli extra è possibile apportare delle restrizioni, inerenti magari al periodo in cui il viaggio dovrà svolgersi oppure particolarmente utile è eliminare dalla lista delle opzioni i luoghi già visitati o quelli che per qualche motivo non destano alcun interesse.

Una volta prenotato, non si dovrà fare altro che attendere.

Pochi giorni prima della partenza si riceverà un’email o una lettera cartacea a casa contenente tutti i dettagli inerenti al proprio imminente viaggio.
I

siti italiani che si occupano di viaggi al buio sono FlyKube, Waynabox e Blindfold Travel.

Perché scegliere un viaggio a sorpresa

L’aspetto più vantaggioso di un viaggio a sorpresa, come già detto, è il godere di una vacanza senza la faticosa parte dell’organizzazione. Tra le informazioni che si riceveranno prima della partenza ci sono persino tutte le informazioni per visitare al meglio la meta di destinazione.

L’unica cosa a cui si dovrà pensare, perciò, sarà avere pronti i propri documenti di viaggio e partire nel giorno stabilito.
L’altra componente che rende appetibili i viaggi a sorpresa è il fatto che siano low cost, ma non bisogna prenotarne uno considerando soltanto questi due fattori.

La caratteristica principale dei viaggi a sorpresa è in realtà l’elevatissimo grado di effetto sorpresa e l’adrenalina che ne consegue.

Forse non è il tipo di viaggio più adatto per persone ansiose o che si preoccupano facilmente, è perfetto invece per gli spiriti più audaci ed intraprendenti, che amano l’avventura ed il piacere della scoperta. Un altro grande lato positivo dei viaggi al buio è che, non potendo scegliere la meta, si capiterà forse in luoghi o in città meravigliose in cui di propria iniziativa non si sarebbe mai messo piede, perché non presi in considerazione o perché convinti non fossero di proprio interesse.

A volte le esperienze più belle si vivono proprio grazie al caso.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche