Viaggiare in stile Hygge, la nuova frontiera 2019

L'ultimo trend 2019 è viaggiare stile hygge, apprezzando i piccoli piaceri della vita per una vacanza di relax e benessere.

In queste prime, fredde settimane del 2019, non c’è niente di meglio che abbandonare la grigia routine cittadina e partire per qualche meta lontana? Se sei stanco delle solite destinazioni viste e riviste, lasciati ispirare dall’ultimo trend 2019 nel campo del turismo: viaggiare stile hygge.

Cosa significa viaggiare in stile hygge

Per chi si sente privo di energie e ha bisogno di una piccola vacanza all’insegna del relax, la risposta arriva – inaspettatamente – dai Paesi nordici, fieri sostenitori della filosofia hygge, che ha ispirato libri, ricette e ora anche viaggi a tema. Si tratta di un trend spopolato in fretta sui social – l’hashtag su Instagram conta più di 4 milioni di post – eppure si tratta di molto di più di una moda.

Advertisements

Per chi lo pratica, l’hygge è un vero e proprio stile di vita, che ha conquistato sempre più sostenitori – fra i millennials e non solo – perchè punta a valorizzare i piccoli piaceri quotidiani, come accendere una candela profumata, bere una tazza di cioccolata calda o rintanarsi sotto le coperte a leggere un libro.

Anche se appare evidente come non si possa fornire una definizione univoca della parola danese hygge, quello che è possibile fare è provare a viaggiare stile hygge, immergendosi nelle atmosfere scandinave e imparando a godere di tutti quei momenti di serenità e gioia che possono offrire.

Viaggiare stile hygge – le mete migliori

Per apprezzare fino in fondo lo stile di vita hygge, la parola d’ordine è tranquillità: i Paesi Scandinavi sono noti per i loro inverni lunghi e bui e per le loro rigide temperature, che costringono spesso gli abitanti a trascorrere molto tempo al chiuso, magari davanti ad un caminetto acceso. Abbracciare questa filosofia di vita significa, per tutti i turisti che visitano il Nord Europa, scegliere attività rilassanti, a contatto con la natura o con la cultura locale.

Ad esempio, in visita a Copenhagen si può scegliere di fare un tour dei suoi suggestivi canali in barca, girare il centro storico in bici oppure – se la stagione lo consente – fare un piacevole pic-nic nel più grande parco della città, i Giardini del Re.

In alternativa, in Norvegia si può optare per un tour dei fiordi, mentre in Finlandia si può visitare la regione dei laghi, godendo di paesaggi suggestivi e rilassanti che incarnano in pieno cosa significhi viaggiare stile hygge: non è difficile capire per quale motivo la passione per questo stile di vita abbia portato ad un’incremento del 40% nel numero di turisti che hanno scelto i Paesi Scandinavi come meta delle proprie vacanze.

Scritto da Alice Sacchi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Smartphone o computer? Da dove prenotano le vacanze gli italiani

Parma, febbraio 2019: apre il salone del turismo all’aria aperta

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media