Notizie.it logo

Viaggio in solitaria in Islanda: natura e relax

viaggio in solitaria islanda

I luoghi più belli e interessanti da visitare durante un viaggio in solitaria in Islanda.

Un viaggio in solitaria in Islanda è una delle esperienze più incredibili che si possano fare, ma bisogna pianificare al meglio il viaggio, senza dimenticare i luoghi più importanti e belli da visitare.

Viaggio in solitaria in Islanda

L’Islanda, una nazione nordica, è un’isola famosa per i suoi spettacolari paesaggi con vulcani, geyser, terme e campi di lava.

Una meta ideale per gli amanti della natura, per i fotografi e per chi è in cerca di avventura. L’Islanda è splendida in tutti i periodi dell’anno. Durante l’inverno, infatti, è possibile ammirare l’aurora boreale, mentre d’estate il clima è meno rigido ed è più facile esplorare i parchi naturali.

Ma vediamo quali sono i luoghi più belli da visitare durante un viaggio in solitaria.

Mývatn

Reykjavík

Reykjavík è la capitale dell’Islanda, situata sulla costa, oltre ad essere la città più grande del paese. La città ospita tantissimi luoghi meravigliosi da visitare.

Tra le strutture e i luoghi più interessanti troviamo la maestosa Cattedrale Hallgrímskirkja, la quinta struttura architettonica più alta d’Islanda. Da non perdere, poi, il centro congressi Harpa, una struttura vetrata enorme e imperdibile.

Anche le sculture sono affascinanti in questa città, come quella di Sun Voyager a forma di barca, situata direttamente sul mare.

Parco nazionale Þingvellir

Per gli amanti della natura, una tappa da non perdere è il Parco nazionale Þingvellir, un’area protetta ricca di paesaggi suggestivi.

Tra rocce, laghi, cascate, e catene montuose, è uno dei parchi nazionali più belli dell’Islanda.

Un’attrazione molto interessante è The Cave People, un museo nella grotta che illustra la vita di una famiglia che meno di 100 anni fa vi abitava.

Þingvellir

Mývatn

Un luogo splendido da immortalare e da vedere è il lago di Mývatn, un lago vulcanico nell’Islanda settentrionale.

A est, poi, vi sono le Terme naturali di Mývatn, caratterizzate da una laguna artificiale riscaldata naturalmente, con acque ricche di minerali noti per le proprietà benefiche.

Più a sud, invece, si trova l’Hverfjall, un grande cratere vulcanico, la cui cima può essere raggiunta tramite sentieri. Alle pendici dell’Hverfjall, la grotta Grjótagjá è caratterizzata da una piscina geotermica.

A nord-est di Reykjahlid, la caldera del Krafla è un’area di attività vulcanica recente. Qui, il lago vulcanico formatosi nel cratere Víti ha una tonalità verde opaca, mentre il cratere Leirhnjúkur, ancora attivo, presenta depositi di lava multicolore.

Sempre in quest’area, sulla riva settentrionale del Mývatn, si trova il Museo Ornitologico di Sigurgeir, con rifugi mimetizzati per fare il birdwatching sul lago.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche