Notizie.it logo

Le 10 spiagge più belle della Puglia

Le 10 spiagge più belle della Puglia

Alla scoperta delle spiagge pugliesi. Ecco una lista dei 10 litorali che i viaggiatori non devono assolutamente perdere una volta arrivati.

Tutti pazzi per la Puglia. La regione si è guadagnata a pieno titolo l’interesse dei viaggiatori, ponendosi come capofila dell’iniziativa plastic free nelle sue spiagge. Una novità che gli esperti del settore non hanno certo lasciato passare sotto gamba, tanto che molti hanno deciso di seguire l’esempio e di appoggiare l’iniziativa. Ecco quindi che la Puglia è salita facilmente in cima alla lista delle regioni più gettonate in questa stagione estiva 2019. Per tutti coloro che sono intenzionati a raggiungerla abbiamo preparato dei consigli sulle 10 spiagge da non perdere.

Se state pensando di partire per la puglia, consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Le spiagge più belle della Puglia

Al primo posto di questa top ten troviamo Torre Lapillo. Gli addetti ai lavori le hanno dato il soprannome di “Caraibi d’Italia”, grazie al suo mare cristallino e i suoi colori, capaci di far impallidire il suo illustre modello. Guardando al litorale, Torre Lapillo vanta un potenziale di grande rilievo: quello di saper offrire ogni tipo di esperienza a qualsiasi tipo di turista. Infatti, non deve stupire il fatto che gli amanti della “movida” e coloro che desiderano un po’ di relax si trovino sulla stessa spiaggia. Il merito è sicuramente da attribuire alle strutture presenti, che sono in grado di fornire la giusta dose di intrattenimento, senza però intaccare l’esigenza di chi vuole solo godersi il sole e il mare in pace.

Secondo posto a Punta Suina, che rispetto a Torre Lapillo vanta un litorale fatto di ciottoli e rocce, in gradi di garantire un fondale sempre pulito e limpido.

Attenzione, però, a non camminare con ciabatte e infradito. Infatti, i sassi potrebbero rovinarle facilmente, ecco perché si consiglia di fare riferimento a delle calzature chiuse. Inoltre, la superficie tende a riscaldarsi con molta facilità, cosa che non fa altro che spingere i viaggiatori a buttarsi in acqua.

Terzo posto per la Baia di Porto Selvaggio. Si tratta di un litorale caratterizzato dall’incontro tra la spiaggia e la pineta. Per certi versi potrebbe ricordare un quadretto molto più vicino alle spiagge toscane, invece che di quelle pugliesi. Tuttavia, a fare la differenza è la presenza di ciottoli e ghiaia, a cui è riconosciuto il merito di mantenere il fondale marino pulito e suggestivo.

Le altre candidate in lista

A impreziosire la top ten ci sono delle vere e proprie fuoriclasse. Infatti, si passa dalla Torre Chianca, custodita nella cornice di Porto Cesareo, forte dei suoi fondali capaci di attirare tutti gli amanti delle immersioni subacquee, al Lido Marini, ideale per le famiglie con bambini piccoli.

Proprio per loro è anche indicata anche Marina di Pascoluse. Infatti, quest’ultima vanta dei fondali bassi e un mare davvero cristallino, capace di fare la gioia dei bambini e degli adulti. Si segnala inoltre la presenza di Cala dell’Acquaviva, che rispetto a tutte le altre spiagge finora elencate è in grado di far vivere un’esperienza vacanziera quasi paragonabile a quella di un fiordo norvegese. Tale litorale richiama alla mente quello di Porto Badisco, che vanta di essere stato uno dei fiordi che hanno favorito l’approdo dell’eroe mitico Enea. Ultimi – ma non per importanza – sono la Baia dei Turchi e la Torre dell’orso. Sembrerebbe che l’uno accostato all’altro non abbiano nulla in comune. In realtà, i loro scorci panoramici – fatti di faraglioni, ma anche di dune sabbiose da cartolina – danno l’illusione a chi vi accede di essere entrati letteralmente in un piccolo Eden.


© Riproduzione riservata
Leggi anche