Il palazzo presidenziale Abu Dhabi apre per la prima volta al pubblico

Il palazzo di Qasr Al Watan apre al pubblico. Per la prima volta nella storia, l'edificio presidenziale di Abu Dhabi diventa accessibile ai turisti.

Il palazzo di Qasr Al Watan apre al pubblico. Per la prima volta nella storia, l’edificio presidenziale degli Emirati Arabi Uniti diventa un luogo accessibile ai turisti. Il palazzo non è soltanto una delle più importanti sedi del potere, ma è anche un luogo traboccante di conoscenza, in grado di offrire una specifica e particolare visione del patrimonio della cultura araba e della storia degli Emirati Arabi Uniti.

Il palazzo è stato eretto ad Abu Dhabi nel 2015 in qualità di sede di incontro della più alta autorità costituzionale negli Emirati Arabi Uniti.

Qasr Al Watan apre al pubblico

Dopo 4 anni di fervide attività, il palazzo presidenziale di Abu Dhabi diventa accessibile per i turisti. La struttura si presenta fin dal primo impatto come un’icona dello stile architettonico arabo. Sotto le sue immense cupole si trovano gli uffici delle più alte cariche a servizio della Nazione.

Advertisements

Qasr Al Watan è innanzitutto il luogo dove hanno sede gli uffici del presidente, lo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahayan e del principe ereditario di Abu Dhabi, suo fratello Mohammed bin Zayed Al Nahyan.

Il fiore all’occhiello del palazzo è rappresentato dalla sua funzione di dispensatore di conoscenza. Infatti, al suo interno si trovano la biblioteca e la Casa della Conoscenza, ricche di fonti bibliografiche, documenti e scritti, capaci di concedere al visitatore una visione inedita dell’eredità del mondo arabo.

Un tesoretto che raccoglie in sé anche opere scritte dalla mano di autori che hanno lasciato un segno indelebile nello sviluppo del pensiero arabo.

Non solo conoscenza a palazzo

L’esperienza di una visita al Qasr Al Watan non si esaurisce solo con la consultazione dei libri della biblioteca. Il palazzo offrirà ai turisti uno spettacolo di luci e suoni suggestivi dopo il tramonto. Quello stesso tramonto che nei secoli ha accompagnato il sonno di protagonisti molto vicini ai personaggi delle fiabe da “Le Mille e una notte”.

Il “Palazzo della Nazione” dimostra quindi di avere un potenziale che va ben oltre rispetto alla sua tradizionale funzione politica. A differenza della sempre più futuristica Abu Dhabi, con i suoi palazzi da record e i suoi progetti per una ferrovia con treni ad Alta Velocità, in grado di spostarsi con un sistema di motori lineari a induzione e compressori d’aria, Qasr Al Watan vuole rappresentare un omaggio rispettoso al patrimonio storico degli Emirati Arabi Uniti.

Lo stesso impianto di luci utilizzate per lo spettacolo di luci che accompagnerà i turisti rimasti dopo il tramonto tra le mura del palazzo è pensato per onorare quella tradizione, dando voce a ciò che l’uso delle luci ispira al pubblico.

Scritto da Andrea Danneo
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Singapore nominato migliore aeroporto del mondo

Le 10 città più instagrammabili di Europa

Leggi anche
  • Zoom TorinoZoom Torino, il primo parco bioimmersivo d’Italia

    Alla scoperta del primo ed unico parco bioimmersivo d’Italia: zoom Torino

  • zocalo città del messicoZocalo, Città del Messico: storia e attrazioni

    Tutte le informazioni per conoscere Zocalo, da visitare a Città del Messico.

  • zanna biancaZanna Bianca, il film che ti porta in Canada

    Per celebrare l’uscita del film Zanna Bianca, Alidays e Geo Travel in collaborazione con Adler Entertainment hanno organizzato un concorso a premi.

  • Yosemite National Park: l'effetto delle cascate di fuoco al tramontoYosemite National Park: l’effetto delle cascate di fuoco al tramonto

    Nel mese di Febbraio le cascate del Yosemite National Park, le Horsetail Fall, sembrano far cadere della lava. Gli esperti: “è un’illusione ottica”.

  • 
    Loading...
  • yawarakan's cafe il bar dei pelucheYawarakan’s cafe: dove si trova il bar dei peluche?

    Tutte le informazioni e le curiosità sul Yawarakan’s cafe: il bar dei peluche.

Contents.media