Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Bali: luoghi d’interesse dell’isola indonesiana

Bali è un'isola che sta vivendo, negli ultimi anni, una fioritura eccezionale di turismo da tutto il mondo. In questa guida sono illustrati i luoghi più interessanti da visitare, in particolare i numerosi templi buddisti. Inoltre, consigli sulle meravigliose cascate e sui vulcani affascinanti da scalare. Infine, una scelta delle spiagge più belle in cui rilassarsi, fare surf e yoga.

Bali è un’isola che sta vivendo, negli ultimi anni, una fioritura eccezionale di turismo da tutto il mondo. In questa guida sono illustrati i luoghi più interessanti da visitare, in particolare i numerosi templi buddisti. Inoltre, consigli sulle meravigliose cascate e sui vulcani affascinanti da scalare. Infine, una scelta delle spiagge più belle in cui rilassarsi, fare surf e yoga.

Cosa vedere

Bali è la più importante meta turistica dell’Indonesia ed è un’isola con una popolazione di circa 4 milioni di abitanti. E’ situata nell’arcipelago delle Piccole Isole della Sonda. Il capoluogo è la città di Denpasar ed è l’unica provincia a maggioranza induista. Il turismo di Bali è concentrato soprattutto nell’area della costa meridionale, dove si trovano le Kuta, amata dai turisti, e Seminyak a sud-ovest, che sono la parte più moderna e lussuosa della costa, di Sanur a sud-est e di Jimbaran a sud. insieme a Nusa Dua.

Ubud, al centro del territorio, è la capitale culturale di Bali, tra terrazze di riso e foreste. Bukit, la penisola più meridionale dell’isola, regala numerose spiagge per i surfisti più temerari. La zona settentrionale dell’isola è per vacanze più tranquille e rilassanti in cui praticare snorkeling per ammirare bellissimi fondali marini. Kuta, per la vivace vita notturna, ha fatto conquistare a Bali il soprannome di “Ibiza d’oriente”. Ogni anno i turisti stranieri sono circa 3 milioni, aggiungendosi ai circa 5 milioni di turisti indonesiani. Bali ha il tipico clima pluviale tropicale, quindi durante l’anno si alternano una stagione umida ed una secca. La stagione delle piogge va da ottobre ad aprile, per questo il miglior periodo per scegliere una vacanza a Bali sarà da aprile a settembre. La temperatura è all’incirca la stessa durante tutto l’anno ed oscilla tra i 23° ed i 30°, ma nella stagione delle piogge, a causa dei temporali giornalieri, si registra una maggiore umidità dell’aria.

Ricordatevi, però che la costa meridionale, in media, ha circa 5° in meno rispetto alla costa settentrionale.

Luoghi di interesse

    • I templi. Sull’isola di Bali, l’attrazione più gettonata sono certamente i molteplici templi presenti sul territorio; dal momento che la religione più praticata è il buddismo, di templi ne incontrerete tantissimi e sarà impossibile visitarli tutti, ecco perché ve ne consigliamo alcuni imperdibili. Il tempio Tanah Lot è famoso in particolare per la sua posizione su una piccola isola nell’area di Tabanan, sulla costa orientale di Bali, che regala una vista mozzafiato. Non è possibile entrare nel tempio, data la sua collocazione, ma dalterritorio circostante potrete osservare il tempio da molte angolature. Inoltre, c’è il tempio di Ulun Danu Bratan, il complesso più turistico della zona; si trova ad ovest del lago di Bratan, per questo il complesso di templi è circondato dall’acqua, e sembra galleggi sul lago; la visita è consigliata al tramonto o all’alba per i colori sorprendenti sull’acqua.
    • I vulcani. Gunung Agung e Gunung Batur sono i vulcani più famosi da visitare.

      Il Gunung Agung comporta un’ascesa piuttosto intensa, ma la vista mozzafiato vi ripagherà dell’immensa fatica. Il vulcano Gunung Batur comporta un’ascesa sicuramente più semplice; potrete compiere l’escursione con una guida, ma i sentieri sono semplici e ben evidenziati, quindi sarà facile scalarli anche da soli. Consigliatissimo praticare l’ascesa sui vulcani la mattina prestissimo, per poter godere della vista mozzafiato baciati dall’alba.

    • Le cascate. Una vera meraviglia naturale di cui Bali è colma, sono le eccezionali cascate; quelle di Sekumpul si trovano in una valle piuttosto profonda, per questo risultano piuttosto difficili da raggiungere, ma queste potenti cascate vi lasceranno a bocca aperta. La cascata di Gitgit, invece, risulta essere la più alta di Bali; grazie alla foresta pluviale che si apre sullo sfondo, vi sembrerà uscita direttamente da una fiaba. Il momento migliore per visitare le cascate di Bali è durante la stagione della pioggia, perché avranno una potenza spettacolare.

Spiagge

  • Balangan.

    Sarete accolti da una baia di sabbia dorata ed un piccolo tempio che si affaccia sul mare; troverete molti centri di surf per imparare i primi passi nell’acqua ai principianti; potrete coccolarvi in diversi ristoranti di bamboo con vista oceano, dai quali sarà scattare foto ai surfisti che si tuffano tra le onde. Inoltre, la mattina alle ed il pomeriggio sarà possibile praticare yoga nel prato immediatamente sopra la spiaggia.

  • Bingin. Questa è probabilmente la spiaggia più affascinante di Bali; si trova in una baia crollata da alte scogliere a picco sull’acqua, di un meraviglioso verde smeraldo. Bingin è la spiaggia più battuta dai surfisti, grazie alla prolungata bassa marea ed alle onde spettacolari. Per raggiungere la spiaggia si devono scendere parecchi scalini, intramezzati da risoranti e piccoli alberghi. Per soggiornare in loco è necessario andare in avanscoperta qualche giorno prima per scegliere il posto perfetto, poiché è difficile trovare posto, altrimenti è consigliabile prenotare prima di partire per la vacanza per essere più tranquilli.
© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • ZagatZagat esiste dal 1979, raccogliendo le recensioni dei clienti sui vari ristoranti, bar e luoghi di intrattenimento di tutto il mondo. Prima ...