Castel Nanno: cosa vedere e storia

Tutte le informazioni per conoscere il bellissimo Castel Nanno della Val di Non e la sua storia.

Castel Nanno è una meta da visitare assolutamente in Trentino, con una lunga e antica storia alle spalle. Durante una vacanza nella Val di Non è il luogo ideale per trascorrere una bellissima giornata.

Castel Nanno: la storia

Il Castel Nanno è uno dei castelli più belli del Trentino.

La sua storia è piuttosto antica e inizia all’epoca della sua costruzione. La data dell’erezione della struttura si colloca verso la metà del XIII secolo. In quell’epoca la famiglia Enno cambiò il proprio cognome in Nanno, assumendo quello del castello feudale. A metà del XIV secolo Castel Nanno fu conquistato dalla famiglia Thun, dopo quasi un secolo di lotta con la famiglia Nanno. Alla fine del secolo gli Sporo lo rivendicarono con la forza e lo incendiarono.

I Nanno furono imprigionati ma dopo aver riconquistarono la libertà si ripresero anche la residenza. Provvidero poi alla ristrutturazione della struttura, al fine di ridarle l’antico splendore. Nel 1523 la proprietà passò ai Nadruzzo, che diedero al castello un’impronta dapprima medievale e poi rinascimentale. Nel 1661 la residenza divenne di proprietà della Chiesa. Il 1866 fu l’anno in cui Carlo Giuliani acquistò la fortezza. La prima e la seconda guerra mondiale videro le truppe italica e germanica invadere in sequenza il castello. La storia travagliata del castello è decisamente affascinante e contribuisce a suscitare l’interesse dei numerosi visitatori.

52770663

La struttura oggi

L’aspetto attuale del Castello deriva dalle modifiche apportate dai Madruzzo. Visitandolo si può ammirare una bassa cinta muraria, che lo circonda insieme a quattro torri quadrangolari. La fortezza risulta concentrata intorno a un’unica torre centrale. La funzione difensiva risulta pressoché assente, come si può notare già dalla presenza delle basse mura. La struttura è infatti ispirata alle costruzioni residenziali del XV secolo del Nord Italia. Attualmente è visitabile senza prenotazione l’esterno del bellissimo castello. Si tratta infatti di una proprietà privata, che tuttavia attira visitatori in virtù delle sue importanti vicende storiche. Per quanto riguarda le visite degli interni, bisogna attenersi agli orari indicati. In questo modo è possibile visitare alcune stanze, con il supporto di una guida.

Orari

Castel Nanno si può visitare tutte le domeniche nei mesi che vanno da luglio a ottobre. In più, durante il mese di agosto è possibile accedere alla visita della residenza anche il sabato. L’orario di apertura è alle 10.00, mentre quello di chiusura alle 17.00. Oltre alla guida, sono disponibili interessanti pannelli illustrativi e una semplice guida audio. In questo modo la visita degli ambienti della struttura risulta molto semplice da effetturare.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Football Arena Munich: la guida completa

Cosa vedere ad Augusta in un giorno: itinerario semplice

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.