Castelvetro di Modena: cosa vedere e ristoranti, consigli

Castelvetro di Modena, la guida a cosa vedere e ai ristoranti da provare.

Scopri cosa vedere e cosa fare a Castelvetro di Modena e quali sono i migliori ristoranti da provare per gustare i piatti più buoni della tradizione.

Castelvetro di Modena: cosa vedere e ristoranti

Castelvetro di Modena, o Castelvêder in dialetto modenese, è un piccolo comune italiano della provincia di Modena in Emilia-Romagna.

Situato a circa 18 chilometri a sud del capoluogo di provincia Modena, fa parte, assieme ad altri 7 comuni, dell’Unione di comuni Terre di castelli.

La cittadina è nota anche per i suoi lambrusco Grasparossa di Castelvetro rosso e rosato. Inoltre, il comune ha ottenuto il marchio di qualità turistico-ambientale Bandiera arancione del Touring Club Italiano.

Un borgo speciale che negli anni ha accresciuto la sua popolarità, grazie alla sua ricca enogastronomia, ai suoi sapori, ai luoghi da visitare e alle sue meraviglie artistiche.

Considerato da molti modenesi il borgo più romantico della provincia, è un borgo splendido da visitare durante tutte le stagioni.

Vediamo, quindi, quali sono i luoghi più belli da visitare.

Castelvetro di Modena

Cosa vedere

Il suo piccolo centro storico è caratterizzato dal suo castello, la cui costruzione risale all’anno 1000.

Un luogo degno di nota è la Torre dell’Orologio, con la sua sagoma storta, considerata il simbolo del paese. Questa si trova su Piazza Roma, famosa per il suo pavimento a scacchiera. La Torre risale al 1200, ed è eredità dell’antica struttura difensiva di questa ala del borgo.

Altro edificio da non perdere è la Chiesa Parrocchiale. La prima pietra fu posata alla fine del XIX sec. e fu consacrata nel 1907. In Via Torquato Tasso, in pieno centro storico,poi, si può ammirare un’esposizione permanente di abiti rinascimentali, gli stessi che vengono utilizzati durante le manifestazioni a tema organizzate dal Comune.

L’ingresso è ad offerta libera, mentre la visita guidata è a pagamento.

Attorno a Piazza Roma, conosciuta anche come Piazza della Dama, sorgono, inoltre, alcuni degli edifici più belli di Castelvetro di Modena, come Palazzo Rinaldi e il Palazzo Municipale.

Ristoranti

Sono tanti, qui, i ristoranti ottimi in cui gustare piatti prelibati. Tra i luoghi più tipici troviamo Lambruscheria Ca’ Berti, un agriturismo che propone menù tradizionali con cucina casalinga, tra tortelloni e gnocco fritto.

Raffinato ed elegante, poi, è l’agriturismo Corte Manzini, un vecchio podere agricolo appartenente alla famiglia Manzini da generazioni, riconvertito in agriturismo nel 2001. Il fiore all’occhiello è la pasta tradizionale fatta a mano.

Scritto da Ilenia Albanese

Scrivi un commento

1000

Cosa mettere in valigia per una crociera ai Caraibi: consigli utili

Ospedale dei Pellegrini a Napoli: la lunga storia della struttura

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zanzibarZanzibar: scopri tutto su questa magnifica destinazione

    Zanzibar è meta di turisti, attratti anche da tantissimi animali e da pesci e delfini.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.