Cattedrale di Sovana: storia, curiosità e visita

La storia e la visita alla splendida Cattedrale di Sovana, nel comune di Sorano, nella Maremma.

La Cattedrale di Sovana è uno splendido luogo di culto del comune di Sorano, nonché simbolo del suo piccolo borghetto. Un gioiello della Maremma toscana situato nella provincia di Grosseto. Una chiesa antica e dalle ricche opere custodite al suo interno, che la rendono una tappa imperdibile durante una gita fuori porta.

Cattedrale di Sovana

La Concattedrale dei Santi Pietro e Paolo di Sovana è una chiesa che risale all’VIII secolo e da allora è uno dei simboli più importanti dell’antico borgo del comune di Sorano.

Secondo la tradizione, il vescovo di Palermo, Mamiliano svolse a Sovana, agli inizi del IV secolo, un’opera di evangelizzazione. Ciò rese Sovana sede vescovile.

La fondazione dell’attuale edificio risale all’VIII-IX secolo, e da allora fino al Seicento è stato oggetto di ripetuti interventi strutturali.

Advertisements

La chiesa si trova nell’area dove probabilmente un tempo sorgeva l’acropoli etrusca, mentre la fondazione dell’edificio attuale avvenne tra l’VIII ed il IX secolo.

Si tratta di uno dei più importanti edifici in stile romanico gotico di tutta la Toscana.

Sovana

Storia, opere e architettura

L’ingresso principale del Duomo si trova sul lato sinistro poiché sulla facciata principale, nel XIV secolo, fu addossato l’edificio episcopale. Il portale presenta una splendida decorazione scultorea ricca ed elegante. Si possono distinguere un cavaliere armato, una sirena bicaudata, pavoni, l’albero della vita, rose, protomi leonine e figure a spirale.

I capitelli delle colonne interne sono tutti decorati ma il penultimo della seconda fila di sinistra, rappresenta scene dell’antico testamento.

Si possono ammirare, infatti, il sacrificio di Isacco e Mosè che apre le acque.

Nell’urna sull’altare della navata sinistra si trova una reliquia probabilmente appartenuta alla chiesa di San Mamiliano contenente le spoglie del Santo.

Sempre all’interno del Duomo vi è una cripta a sei colonne, un fonte battesimale del 1434 ed il sarcofago in travertino del XV secolo che ospitava originariamente le spoglie di San Mamiliano.

Dal punto di vista artistico, spiccano affreschi e motivi scultorei che rappresentano simboli antecedenti la tradizione cristiana.

Curiosità

Un particolare del Duomo di Sovana è sicuramente rappresentato dal suo orientamento astronomico. Infatti, il 21 giugno di ogni anno, il primo raggio del sole mattutino colpisce la monofora absidale ed attraversando tutta la navata si proietta sulla parete opposta, dando vita ad uno spettacolo di rara bellezza.

E lo stesso fenomeno si ripete anche nella cripta paleocristiana sottostante.

Ciò significa che l’orientamento dell’edificio non rispetta le regole medioevali dettate dalla Chiesa di Roma, che volevano l’abside esposto ad est. Al contrario, segue i canoni delle culture nordiche.

La cripta è visitabile, con un ingresso interno ed uno esterno.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Parco avventura Campadventure: divertimento in Danimarca

Visitare il relitto del Titanic: cosa sapere

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media