Cattedrale di Zagabria: storia e informazioni

Tutte le informazioni per conoscere la storia della Cattedrale di Zagabria.

La Cattedrale di Zagabria è un edificio che ha un’antichissima storia alle spalle. Si tratta di uno dei monumenti più belli da vedere durante un viaggio nella capitale della Croazia.

Cattedrale di Zagabria: storia

La Cattedrale di Zagabria è uno degli edifici più belli che si possano vedere durante un viaggio in Croazia.

Si tratta di una chiesa che grazie alle sue altissime torri raggiunge addirittura i 108 metri di altezza. Il nucleo originario della cattedrale risale al periodo finale dell’XI secolo. In un secondo momento l’edificio subì notevoli modifiche e ampliamenti. Per questo motivo lo stile che caratterizza questo splendido luogo di culto è quello Neogotico. La ricostruzione avvenne durante il periodo compreso tra il 1880 e il 1902. Gli autori del progetto furono celebri architetti di origine croata, che si occuparono dell’organizzazione dei lavori in seguito al devastante sisma del 1880.

Le suggestive guglie della chiesa costituiscono un perfetto esempio di architettura neogotica. Questo edificio ricco di storia è tra i più belli da visitare assolutamente a Zagabria.

zagreb-4

Curiosità sulla cattedrale

La storia della splendida cattedrale non fu lineare. L’edificio subì infatti vari eventi che ne causarono la distruzione pressoché completa. Oltre al relativamente recente sisma che causò gli ultimi lavori di ristrutturazione, ci fu un altro evento che segnò la storia dell’edificio. Si tratta di un’incursione operata dai Tatari, che distrussero parte della città e non risparmiarono neppure questo splendido luogo di culto. In seguito al nefasto avvenimento il vescovo del tempo decise di procedere alla completa ricostruzione dell’edificio.

L’idea di Timotej era quella di inglobare all’interno della nuova chiesa i resti della vecchia costruzione e della chiesa dedicata a Santo Stefano.

Gli interni della Cattedrale

All’interno della chiesa si possono ammirare gli affreschi presenti nell’ambito della sacrestia. I dipinti ritraggono San Domenico e altre figure importanti legate alla cristianità. Tra queste emergono sia San Francesco che San Quirino. Gli affreschi che rappresentano i santi risalgono con molta probabilità ai primi anni del XIV secolo. Negli ambienti interni della cattedrale è inoltre possibile ammirare gli splendidi altari, costruiti in stile barocco. La loro base è stata costruita utilizzando materiali come pregiato marmo e legno di ottima qualità. Si può inoltre vedere il bellissimo organo, che si trova all’interno della costruzione dal 1885, data che corrisponde all’acquisto dello strumento. Un’ulteriore curiosità da ammirare all’interno della cattedrale risiede nelle caratteristiche delle vetrate dell’edificio. Si tratta infatti delle più antiche che si possano vedere entro il territorio croato.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Piazza di Catalogna: la piazza principale di Barcellona

Punta Campanella: caratteristiche e sentiero per spiaggia libera

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.