Piazza di Catalogna: la piazza principale di Barcellona

Una delle tappe più imperdibili di Barcellona è la Piazza di Catalogna, il cuore della vita cittadina e punto da cui partono le strade più importanti.

La famosa Piazza di Catalogna è il centro nevralgico della città di Barcellona, cuore del centro storico da cui partono le strade più importanti. Una tappa da non perdere durante un viaggio nella città catalana.

Piazza di Catalogna di Barcellona

Plaça de Catalunya, o Plaza de Cataluña, è una delle piazze centrali e principali di Barcellona, nonché uno dei centri nevralgici della città.

Con una superficie di circa 50.000 m2 è il punto d’incontro tra il vecchio nucleo della città e l’Eixample. Da qui, inoltre, partono le strade principali della città, come la Rambla, il Passeig de Gràcia, Rambla de Catalunya, la Ronda de Sant Pere, la Ronda de l’Universitat, il carrer de Pelai e la avinguda del Portal de l’Àngel, che con il Passeig de Gràcia costituisce la principale arteria commerciale della città.

Attorno alla piazza si concentra la vita della città, con palazzi e luoghi dedicati al mondo della finanza, del commercio e del turismo della capitale catalana.

Questa è anche un popolare luogo di ritrovo, anche perché è il punto da cui la Rambla scende verso il mare e da cui prende origine il Passeig de Gracia, altro viale molto frequentato. Oltre a questo, è un importante snodo dei trasporti pubblici. Per la posizione in cui si trova, divide i quartieri della Ciutat Vella (Barri Gòtic, Barceloneta, Ribera, El Raval) dalla parte di città più recente, risalente in gran parte al XIX-XX secolo.

Piazza di Catalogna

Storia

Prima della demolizione delle mura di Barcellona, dove oggi si trova la piazza vi era una spianata al di fuori della città situata proprio di fronte uno delle porte principali, dove iniziavano le strade che portavano alle città circostanti.

Ciò ha reso il luogo ideale per i mercati all’aperto ed è diventato un punto importante della vita cittadina. In seguito, le mura sono state demolite e cominciarono a costruire l’Ensanche progettato da Ildefons Cerdà.

Il piano urbanistico di Cerdá non includeva i luoghi dell’attuale Plaza de Catalunya. In seguito, a differenza di Cerdà, il Piano Rovira del 1859, ha previsto una grande piazza. La piazza fu costruita nel 1927 dall’architetto Francisco Nebot, un decennio prima dell’avvento della dittatura franchista. Oggi è ornata da diverse fontane, numerosi monumenti e statue.

Barcellona piazza

Vivere la piazza

La Piazza della Catalogna è un luogo molto frequentata a qualsiasi ora del giorno, una zona perfetta per fare shopping o riposare. La caffetteria dei grandi magazzini del Corte Inglés è il luogo migliore da cui godere il panorama della piazza dall’alto.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La Boqueria: i colori del mercato di Barcellona

Cattedrale di Zagabria: storia e informazioni

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.