Notizie.it logo

Che cosa fare cinque giorni in Alsazia

L'Alsazia regione famosa per i suoi Casteli, per la linea Maginot, prima sotto il domino romano poi tedesco, una regione tutta da scoprire.

Avete cinque giorni da dedicare all’Alsazia e i suoi tesori? Iniziamo con un cambio di scena a Strasburgo, Colmar e Mulhouse ma c’è dell’altro! L’Alsazia è piena di sorprese: l’Itinerario dei Vini dell’Alsazia, i castelli fortificati, i paesini tradizionali vi aspettano.

Se siete interessati ad un viaggio in Alsazia, consigliamo di visitare Expedia e Volagratis per i migliori voli, invece per la prenotazione degli alloggi segnaliamo il noto sito Booking.


Cinque giorni in Alsazia

L’Alsazia si trova al confine orientale francese, sulla sponda occidentale del Reno a vicinissima alla Germania e alla Svizzera.

Giorno 1

Iniziate il vostro soggiorno a Strasburgo, la capitale europea che ospita tante istituzioni. La sua vasta isola è una gemma, riconosciuta patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e si merita una visita. Superate le grandi porte della Cattedrale di Notre-Dame, un gioiello di arte gotica e trattenetevi sotto l’orologio astronomico: una sfida alla precisione! Per gli appassionati che desiderano continuare la visita, il Museo de l’Œuvre Notre-Dame, in place du Château, soddisferà le aspettative.

Passeggiate nelle viuzze vicine, che fanno parte del “carré d’or”: alcune vetrine dei negozi esistevano già durante il Medioevo.

A Natale queste strade sono molto famose per le straordinarie decorazioni!

Concedetevi una gita in barca sul fiume. Andate al molo di Palais des Rohan, un edificio notevole che ospitò Maria Antonietta quando arrivò in Francia. Navigherete dalla Petite France, una zona turistica rinomata per le case in legno e muratura al quartiere parlamentare. Le istituzioni europee si trovano lungo il fiume Ill e le scoprirete dal punto di vista dell’architettura contemporanea.

Di sera, Strasburgo offre molte idee di escursioni: nel centro della città, troverete tanti ristoranti tradizionali, bierstub e winstub mentre i quartieri degli studenti di Krutenau, del Palais Universitaire o dell’Esplanade offrono molti bar con atmosfere rilassanti.

Per gli appassionati, il Teatro Nazionale di Strasburgo e l’Opera Nazionale di Rhine organizzano spettacoli di qualità. E al Choucrouterie, divertitevi con del buon cibo e risate mentre seguite uno dei loro spettacoli spiritosi.

Giorno 2

Immergetevi un po’ di più nella scoperta di Strasburgo! Andate a passeggiare nei parchi: il Giardino Botanico ospita circa 6000 specie di alberi e piante e un laghetto abbellisce l’atmosfera molto pacifica… Non lontano, il grande parco boschivo dell’Orangerie è il luogo ideale per un picnic improvvisato.

Non lasciate Strasburgo senza aver trovato il tempo di fare un po’ di shopping! Il tempio dello shopping comprende molte marche e piccole boutique.

Giorno 3

Visitate Sélestat, un’incantevole cittadina, che ospita la Biblioteca Umanistica, una meraviglia patrimonio dell’UNESCO! Venite a girare in lungo e in largo il centro della città e ammiratene le case in legno e muratura.

Poi saltate su un autobus che vi porterà nella parte più alta della città, per scoprire Haut-Koenigsbourg.

È un castello fortificato molto famoso, che offre un panorama fantastico sull’intera pianura dell’Alsazia. Ben restaurato, questo monumento vi farà tornare indietro nel tempo: a quando l’Alsazia è stata conquistata con fatica. Un’eredità del genere significa che è la regione con più castelli fortificati: sono degni di nota anche Hohlandsbourg, Fleckenstein, Lichtenberg e Haut-Barr.

Alla fine della giornata, cenate nella capitale dei vini alsaziani: Colmar. Tanti ristoranti offrono sia una cucina tradizionale che sofisticata fra cui scegliere.

Giorno 4

Cominciate la visita di Colmar dalla Petite Venise: un avvincente labirinto di piccoli canali, che potete visitare in una barca a fondo piatto. Poi, non perdetevi le perle gotiche o rinascimentale della città vecchia, in particolare la Collegiata di San Martino, dove vedere le belle terrazze in estate o il Musée d’Unterlinden che mostra il noto Altare di Issenheim.

Da Colmar, è abbastanza facile girare e trovare l’Itinerario dei Vini dell’Alsazia.

Con un totale di 170 km dal nord al sud della regione, offre molti percorsi fra vigneti. Il sentiero di Enguisheim offre un panorama superbo sul paese e i tre castelli.

Di sera, optate per la valle di Munster, non lontano da qui: è dove iniziano i Vosgi più alti.

Giorno 5

Mettete gli scarponi e scoprite le montagne dei Vosgi. Il Grand Ballon è la sommità più alta a 1424 m. In inverno, potrete vedere la neve e in estate contemplare i magnifici panorami di passi, cime rotonde e laghi. Anche la sommità di Lac Blanc è un luogo molto popolare per passeggiare perché è vicina al paese Kayserberg. Un gioiellino di architettura!

Se volete mangiare un boccone, dovete provare la taverna di una fattoria, che combina la semplicità del cibo alla bontà e alla convivialità.

Per i non sportivi, visitare l’Ecomuseo dell’Alsazia a Ungersheim è un must. È proprio un museo all’aria aperta e con un’ambientazione di 70 edifici dall’architettura tradizionale straordinaria.

Sia in estate che in inverno, molte attività animano questo paese.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Shot Marsupio
32.99 €
Compra ora
Trunki Valigia cavalcabile per Bambini - Cassie Candy Cat Viola
54 €
79 € -32 %
Compra ora
Brandit Zaino US Cooper 3-Day Oliva
79.99 €
Compra ora