Notizie.it logo

Assisi: cosa vedere e cosa non perdere nella città umbra

assisi

Assisi è una città ricca di storia e di cultura. Molto conosciuto è il suo legame con la religione e i luoghi ad essi collegati. Vediamoli insieme.

Assisi si trova in provincia di Perugia, in Umbria. E’ una città ricca di storia e con tanti riferimenti culturali e religiosi. Molti sono i luoghi da visitare e da non perdere se state programmando una visita a questa affascinante città. Vediamo insieme tutti i luoghi più belli che non potete mancare di visitare.

Cosa vedere ad Assisi

Assisi è una città nota soprattutto per essere stata il luogo di nascita, ma anche in cui vissero e poi morirono, San Francesco, che è il patrono d’Italia, e Santa Chiara, fondatrice dell’ordine delle monache clarisse e collaboratrice di San Francesco.



Assisi è il classico borgo umbro, arroccato su una collina a sovrastare la valle sottostante.

Simbolo di Assisi e luogo che non potete mancare di visitare è la Basilica di San Francesco. Costruita nel XVIII secolo, la Basilica si compone di due parti, la Chiesa Inferiore e la Chiesa Superiore. In fondo alla navata della chiesa è possibile ammirare la tomba di San Francesco.

Su di essa vi sono gli affreschi di Giotto, che vi ha impresso le tre virtù fondamentali delle regole del Santo: la Povertà, l’Obbedienza e la Castità.

Assisi

Basilica di San Francesco ad Assisi

La Chiesa Superiore, invece, si caratterizza per la sua facciata in stile gotico. Al centro di essa padroneggia un rosone, mentre al suo interno è possibile ammirare bellissimi affreschi che ritraggono scene del Nuovo e dell’Antico Testamento. Nella Basilica sono affrescati, per mano di Giotto, tutti gli avvenimenti della vita di San Francesco.

Altre mete

Una visita la merita anche la sua scenografica Piazza del Comune. Come anche la Basilica della Porziuncola, una piccola chiesa in cui San Francesco morì ma dove prima compose il famoso Cantico delle Creature. Proprio in questa chiesa, inoltre, il santo ha avuto la visione in cui ricevette l’Indulgenza da Gesù.

Nella Basilica è possibile, poi, visitare il Transito, ossia il luogo in cui si trovava l’infermeria che ha ospitato il patrono durante gli ultimi giorni di vita.

Infine, una visita merita il Roseto. Questo è stato il luogo in cui San Francesco si rotolò durante la sua lotta contro il dubbio e la tentazione.

Altri luoghi da visitare sono la Piazza del Comune, in cui si può ammirare il Tempio di Minerva, un vero esempio di arte antica. Uscendo dalla Piazza, ci si trova davanti alla Chiesa Nuova. E’ un edificio costruito sulla casa natale di San Francesco nel 1600. Costeggiando la Chiesa, si raggiunge l’Oratorio di San Francesco Piccolino. Qui vuole la leggenda che sia nato San Francesco.

La facciata del Tempio di Minerva è attualmente perfettamente conservata. Si dice che tale tempio fosse stato costruito in onore di Ercole, anche se il suo nome deriva dal ritrovamento della statua di una donna. Inizialmente, fu utilizzata come carcere e come bottega, come anche fu sede del consiglio cittadino. Infine, nel Medioevo fu trasformata in Chiesa e prese il nome di Santa Maria sopra Minerva.

Vivere Assisi

Ad Assisi sono molte le attività tra cui ogni turista può scegliere.

Per esempio, una visita alla Cattedrale di San Rufino, martire e patrono della città. Qui, si può ammirare la fonte battesimale in cui furono battezzati San Francesco e Santa Chiara. Inoltre, si può visitare anche la cripta della Basilica Ugoniana, risalente al XII secolo.

assisi

Cattedrale di San Rufino ad Assisi

Tra le altre attività si può ripercorrere la vita di San Francesco, quindi visitare l’Eremo delle Carceri a Santa Maria degli angeli, luogo umile legato alle attività del santo.

Da visitare anche la Basilica di Santa Chiara. Qui la donna fondò l’Ordine delle Clarisse e poi vi morì, 42 anni dopo. Vi sono state inoltre traslate le spoglie della Santa nel 1260, per ricevere poi la consacrazione ufficiale cinque anni dopo, nel 1265.

Inoltre, un’idea originale da mettere in pratica ad Assisi è il giro delle sue mura e del varco delle sue sette porte.

Inoltre, non dimenticate di godervi una meravigliosa vista della città dall’alto della Rocca Maggiore.

Cosa mangiare ad Assisi

Per vivere al meglio Assisi, non potete mancare di assaggiare alcune delle golosissime ed appetitose specialità della località umbra. Tra questi una menzione particolare meritano il pecorino, vero fiore all’occhiello della cucina umbra.

Da assaggiare ancora il ciauscolo, un salame da spalmare, prodotto con carne di maiale. Ancora, gli umbricelli, ossia dei grossi spaghetti fatti a mano, solitamente conditi con tartufo o alla norcina, quindi conditi con tartufo e panna.

Tra i dessert che vi consigliamo di provare c’è poi la rocciata, un dolce molto antico di Assisi, farcito con mele, noci e uvetta.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Diadora Tapis Roulant Diadora Star 1000
249 €
510 € -51 %
Compra ora
Littlelife Mini Trolley Coccinella - LittleLife
79 €
Compra ora
Burberry The Beat For Men - Tester
15 €
Compra ora