Notizie.it logo

Che cosa fare in vacanza alle isole Lerins

Che cosa fare in vacanza alle isole Lerins

Le isole di Lérins sono un gruppo di quattro isole del Mediterraneo al largo della Costa Azzurra, vicino a Cannes. Le due più grandi isole di questo gruppo sono la Île Sainte-Marguerite e l’Ile Saint-Honorat. Le più piccole Îlot Saint-Ferréol e Îlot de la Tradelière sono disabitate. Amministrativamente, le isole appartengono al comune di Cannes.

Le isole sono in primo luogo note per essere stata abitata in epoca romana.

L’Ile de Saint-Honorat porta il nome del fondatore del monastero di Lérins, San Onorato. E ‘stata fondata intorno all’anno 410. E’ in questo monastero che San Porcarius visse e probabilmente è stato ucciso durante l’invasione dai Saraceni. Secondo la tradizione, San Patrizio, patrono d’Irlanda, ha studiato lì nel V secolo.

Ile St Marguerite (St Marguerite Island)

Ci vuole solo un giro di 15 minuti di barca da Cannes per arrivarci, ma ci sono voluti L’uomo dalla maschera di ferro 11 anni per lasciare questa piccola isola boscosa.

Il misterioso individuo è stato creduto di essere di sangue nobile, ma la sua identità non è mai stata provata. La sua cella è visitabile nel Forte di S. Margherita, ora ribattezzato il Musée de la Mer (Museo del Mare). Il museo ospita anche reperti archeologici dai naufragi al largo della costa dell’isola, tra cui romani e saraceni ceramica. C’è un regolare servizio di barche dal continente. Visite guidate sono disponibili in estate.

Musée de la Mer Ile Ste Marguerite

Ingresso a pagamento.

Ile St Honorat (St Honorat Island)

Monaci cistercensi sono gli unici abitanti del più piccolo, a sud di St Honorat Island. I monaci hanno abitato l’isola più o meno ininterrottamente dal AD410 e, al culmine delle loro competenze, di proprietà di Cannes, Mougins e Vallauris, oltre a Seborga Vestigia medievali rimangono nella chiesa forte, che è aperta al pubblico, e le rovine del monastero 11 ° secolo, in riva al mare.

I monaci dividono il loro tempo tra la preghiera e la produzione di vini rossi e bianchi, miele, olio di lavanda e Lérina, un liquore a base di erbe. Anche se chiuso al pubblico in generale, il monastero accoglie gli ospiti per una settimana lungo ritiri.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche