Notizie.it logo

Le chiese e le cattedrali di Parigi

Le chiese e le cattedrali di Parigi

Parigi ospita molte delle più belle reliquie spirituali della storia – cattedrali e chiese che si distinguono oggi come testimonianza mozzafiato ad una complessa eredità del cristianesimo che ha dominato a Parigi dalla caduta dell’impero romano alla Rivoluzione francese. Molte di queste maestose cattedrali e chiese cadde in rovina quasi sulla scia della rivoluzione, ma ravvivato l’interesse nel 19 ° secolo portato il loro restauro.

Cattedrale di Notre Dame è probabilmente la più splendida cattedrale gotica del mondo – ed è senza dubbio la più famosa. Concepita nel 12 ° secolo e completata nel 14, Cattedrale di Notre Dame è stato il battito del cuore di Parigi medievale.

Non lontano da Notre Dame sull’Ile de la Cité si profila un altro apice di architettura gotica.

Sainte-Chapelle fu eretta a metà del 13 ° secolo dal re Luigi IX. La cattedrale ospita un totale di 15 pannelli di vetro e una grande finestra di primo piano, i cui colori restano sorprendentemente vivace.

Appena a nord di Parigi, in un sobborgo operaio è uno dei luoghi più antichi di Francia di culto cristiano e della sua più famosa abbazia – un luogo di sepoltura per 43 re e 32 regine. La Basilica di Saint-Denis, il cui edificio attuale è stato costruito a volte tra i secoli 11 ° e 12 °, servito come un luogo di sepoltura reale fin dal 5 ° secolo.

Drammaticamente coronamento delle alture del quartiere di Montmartre, la Basilica del Sacro Cuore è relativamente nuova a Parigi. Costruita sul sito di una abbazia benedettina distrutta durante la Rivoluzione francese del 1789, Sacre Coeur è stata completata nel 1919, poco dopo la fine della prima guerra mondiale.

In contrasto con lo stile gotico di Notre Dame e Sainte-Chapelle, il Sacro Cuore è stata costruita in stile romano-bizantino e il suo interno è inondato con foglia d’oro e altri elementi decorativi sgargianti

Curiosamente simile al Partenone in Grecia, l’Eglise de la Madeleine (dal nome di Maria Maddalena) è stato originariamente previsto per essere una sala del governo, una biblioteca e una banca nazionale – prima di Napoleone decise che avrebbe dovuto essere un omaggio al suo esercito e Luigi XVIII optato per una chiesa. Quest’ultimo alla fine ha ottenuto la sua strada, e nel 1842 fu consacrata il posto dispari di culto.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
About Simona Bernini
Parigi è la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche
Leggi anche