Ciclovia della Martesana e dell’Adda: il tragitto

Tutte le informazioni che servono per conoscere la ciclovia della Martesana e dell'Adda.

La ciclovia del Naviglio Martesana e dell’Adda è una delle piste ciclabili più interessanti da percorrere nel territorio della Lombardia.

Ciclovia della Martesana e dell’Adda

Il Piccolo Naviglio, che si conosce anche con il nome di Naviglio Martesana, permette di entrare nella città di Milano partendo da nord est.

Questo bellissimo canale navigabile è un luogo incantevole da visitare, in particolar modo in sella a una bicicletta. Si tratta di un canale che mette in comunicazione Milano con il fiume Adda e che termina presso il Lago di Como. Durante gli anni ’90 avvenne la costruzione di una pista ciclopedonale, che permette di fare un bellissimo percorso panoramico. Il tragitto si svolge quasi totalmente su un terreno pianeggiante ed è molto semplice da percorrere con qualsiasi tipo di bicicletta.

Advertisements

Prima di partire per un giro in bici, è molto interessante conoscere il tragitto panoramico della ciclovia.

ciclovia della martesana

Caratteristiche della ciclovia

La ciclovia della Martesana parte dalla Cassina de’ Pomm, che si trova ad angolo con via Melchiorre Gioia.

Il percorso è lungo circa 30 chilometri e attraversa alcuni dei più bei paesini della zona. In particolare, si passa per Cologno Monzese, Cernusco sul Naviglio, Gorgonzola e Cassano d’Adda. Mentre si percorre la pista ciclabile è molto piacevole ammirare il panorama. Sulla destra si può infatti notare la presenza del canale, che si costeggia mentre si attraversano incantevoli parchi e bellissimi paesi. Lungo il percorso si trovano molte fontanelle provviste di acqua potabile e numerosi punti di sosta in cui fare una piacevole pausa.

Lungo la riva sinistra è possibile ammirare le sontuose ville nobiliari milanesi, oltre ad alcune caratteristiche cascine ristrutturate.

Il percorso panoramico

Il primo paesino che si incontra percorrendo la ciclovia è quello di Vimodrone. Continuando si costeggia Cernusco sul Naviglio e si passa per Cassina dei Pecchi. Andando avanti si procede fino a incontrare il centro abitato di Gorgonzola, in cui si consiglia di fare una sosta per una visita. Dopo aver attraversato Gorgonzola il canale Martesana lascia intravedere gli antichi approdi, che offrono una bellissima visuale panoramica.

In seguito si passa attraverso dei campi e si attraversa il paese di Inzago. Passando oltre si arriva presso Cassano d’Adda e si prosegue lungo la pista ciclabile.

Lungo la via è possibile ammirare la Villa Borromeo, una splendida struttura costruita in stile neoclassico con influenze barocche, dotata di splendidi giardini. Proseguendo oltre è possibile inoltre raggiungere Groppello d’Adda e fare una visita presso il mulino in legno. Si tratta di una struttura decisamente antica e ricca di fascino, dotata di una grande ruota in legno. Per tornare indietro è possibile fare la stessa strada dell’andata e godersi il paesaggio.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Irlanda sotterranea: i luoghi più suggestivi

Fontanone di Goriuda: come arrivare e cosa vedere

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media