Notizie.it logo

Cilento cosa vedere in 3 giorni: 3 luoghi da non perdere

Cilento cosa vedere in 3 giorni

Cilento cosa vedere in 3 giorni: i luoghi più importanti e più belli da vedere in tre giorni.

Scopri cosa vedere in 3 giorni in Cilento, e i luoghi più importanti da non perdere. L’area montuosa del Cilento, in provincia di Salerno, è una delle destinazioni più visitate del sud d’Italia. L’area comprende, non solo zone naturali, ma anche paesi e borghi meravigliosi da visitare. Ecco i luoghi da visitare in tre giorni.

Cilento: cosa vedere in 3 giorni

Il Cilento, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, insieme al Vallo di Diano, è una delle zone più belle d’Italia. Una terra ospitale piena di bellezze, ricca di storia e di cultura, con aree verdi e coste affacciate su un mare tra i più puliti d’Italia.

Con un litorale selvaggio segnato da spiagge dorate, calette e scogliere e paesi caratteristici, il Cilento è una terra tutta da scoprire.

Tre giorni possono essere pochi, ma possono bastare per visitare alcuni dei luoghi più belli.

Cilento cosa vedere con bambini

Paestum

Il Parco Archeologico di Paestum è una tappa imperdibile nel viaggio nel Cilento. Situato nella Piana del Sele, vicino al litorale, accoglie importanti complessi monumentali della Magna Grecia, tra reperti e manufatti.

Sono ben tre i templi ancora ben conservati: il Tempio di Nettuno, il Tempio di Athena e la Basilica, il tempio dedicato ad Hera. Il sito fu scoperto nel diciottesimo secolo grazie alla costruzione della strada che ancora oggi divide in due l’anfiteatro del sito.

paestum

Oasi Fiume Alento

L’Oasi del Fiume Alento, situata all’uscita della SS18 “Diga Alento” tra Agropoli e Vallo della Lucania, si estende su un’area di oltre tre mila ettari che comprende gran parte del fiume Alento. Qui, inoltre, è presente una diga in terra che, sbarrando il corso del fiume, origina un lago artificiale.

L’Oasi si sviluppa lungo la sponda destra del fiume ed è costituita da laghetti, aree attrezzate, forestieri e parco giochi. Ma non solo.

Non mancano, infatti, ristoranti e un orto botanico.

Qui, inoltre, è possibile noleggiare biciclette, imparare il tiro con l’arco, praticare pesca sportiva e tante altre attività.

L’oasi è un patrimonio unico di biodiversità che ospita diverse specie animali. Il biglietto d’ingresso costa € 5, mentre quello ridotto è di €2, ed è aperto dal lunedì al venerdì.

il prezzo di ingresso è ridotto a € 2,00.

Oasi Fiume Alento

Punta Licosa

Punta Licosa è uno dei luoghi più belli e imperdibili del Cilento.

Il suo nome è legato alla leggenda della sirena Leucosia, la quale si diede la morte da una rupe della costa per un amore non corrisposto, e il suo corpo prese le forme di uno scoglio, l’isola di Licosa per l’appunto.

Questa è una pineta incontaminata con un mare limpidissimo incorniciato da calette. Un vero paradiso per naturalisti e subacquei. Recentemente dichiarata Area Marina Protetta, Punta Licosa vanta anche una delle spiagge più belle d’Italia.

Punta Licosa

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche