Foresta Hoia Baciu, Romania: dettagli e curiosità

Tutte le informazioni che servono per conoscere la foresta Hoia Baciu, da visitare in Romania.

Il territorio rumeno è ricco di luoghi caratterizzati da un’atmosfera quasi magica. Uno dei posti più incredibili da visitare nel corso di un viaggio in Romania è la foresta Hoia Baciu.

Foresta Hoia Baciu, Romania

La Romania è un Paese noto per le sue atmosfere particolarmente misteriose.

In particolare, la regione della Transilvania è famosa per i suoi suggestivi castelli, tra i quali compare quello che comunemente si associa alla figura del Conte Dracula. All’interno del contesto della Transilvania è possibile visitare una foresta dalle caratteristiche decisamente particolari. Si tratta del luogo noto con il nome di Hoia Baciu. Questa magnifica foresta si trova all’interno della zona settentrionale del territorio rumeno e custodisce segreti e misteri che la rendono decisamente un luogo da non perdere.

Prima di partire per il prossimo viaggio in Transilvania, è molto interessante conoscere le leggende che aleggiano sulla foresta Hoia Baciu e sapere cosa vedere all’interno di questo splendido luogo naturale rumeno.

foresta romania

Caratteristiche della foresta

La splendida foresta di Hoia Baciu si estende per ben 300 ettari all’interno del contesto territoriale della periferia di Cluj Napoca. Questo luogo naturale di incredibile bellezza sorse circa 200 anni fa. Nonostante l’età complessiva della foresta, gli alberi che si trovano al suo interno sono piuttosto giovani. Si tratta di arbusti che si presentano per la maggior parte con un tronco ricurvo su se stesso e decisamente sottile. La presenza di questi alberi è capace di rendere questa foresta un luogo decisamente suggestivo, che costiutisce uno sfondo ideale per leggende e misteri di ogni sorta. Inoltre, all’interno dell’area verde esiste un luogo che presenta delle caratteristiche strane, se si considera che sorge in una foresta fitta di alberi. Si tratta di un’area perfettamente circolare all’interno della quale non è presente alcuna forma di vegetazione.

Storie e leggende

La storia della foresta di Hoia Baciu è avvolta nel mistero, anche a causa di episodi realmente accaduti al suo interno. Si narra infatti che molte persone si siano addentrate nella fitta rete di alberi senza più fare ritorno. Una storia molto particolare vede invece come protagonista una bimba scomparsa nella foresta. La bambina sarebbe stata ritrovata dopo ben 5 anni totalmente incolume e con indosso gli stessi vestiti del giorno della scomparsa. Inoltre, molte persone che hanno deciso di addentrarsi nella foresta e hanno poi fatto ritorno raccontano di aver avvertito particolari sensazioni di malessere e di angoscia nel corso della visita. In aggiunta, molte leggende descrivono bagliori e rumori spettrali che si possono avvertire visitando questo particolarissimo luogo incantato in Romania. Si tratta di misteri che non hanno trovato un riscontro scientifico ma che nonostante questo continuano a riempire di mistero la foresta di Hoia Baciu.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Paesaggi naturali più belli del mondo: la classifica

Presepe Città della Pieve: cosa vedere

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media