Notizie.it logo

Fotocopie dei monumenti nel mondo: dove si trovano

Fotocopie dei monumenti nel mondo

Non ci vedete doppio, i monumenti uguali nel mondo sono diversi.

In pochi sanno che esistono delle vere e proprie fotocopie dei monumenti nel mondo, doppioni di quelli originali. Seppur delle copie, risulta ugualmente interessante visitarli. Partiamo insieme alla scoperta di queste località e delle loro attrattive.

Fotocopie dei monumenti nel mondo: dove sono

Partire per viaggiare alla scoperta di luoghi lontani e delle loro bellezze è sicuramente una delle cose più interessanti da fare ma, molto spesso, specie quando si devono raggiungere località molto distanti, il costo del volo può determinare che si decida di non partire. Ecco allora che entrano in gioco le fotocopie dei monumenti, doppioni identici collocati in “luoghi sbagliati”.

San Francisco e Lisbona

Tutti almeno una volta nella vita vorrebbero concedersi una vacanza negli Stati Uniti e visitare la splendida e caratteristica città di San Francisco, posta sula costa occidentale di questo stato. Uno dei simboli di questa città è rappresentato dal Golden Gate, un lungo ponte sospeso che è letteralmente uno spartiacque tra la baia di San Francisco e l’Oceano Pacifico, costruito nel lontano 1937 e che per diversi anni ha goduto del primato di primo ponte sospeso nel mondo.

Rappresenta un vero e proprio capolavoro di ingegneria e di estetica e fu concepito nella sua caratteristica colorazione rossa per fare in modo che nelle consuete giornate di nebbia intensa fosse visibile alle navi che entravano nella baia.

Un ponte del tutto simile a quello appena menzionato è presente a Lisbona, precisamente il Ponte 25 de Abril, che collega la parte metropolitana della capitale portoghese con Almada. La sua realizzazione fu affidata alla stessa compagnia americana che si occupò di realizzare il Golden Gate e il nome fu dato in onore della rivoluzione dei Garofani avvenuta il 25 aprile 1974.

Ponte 25 de Abril

Tokyo e Parigi

Un altro esempio di somiglianza tra simboli di due diverse città riguarda la Tokyo Tower che si trova in Giappone e che fu costruita negli anni del boom economico nipponico e che fu volutamente ispirata alla Torre Eiffel di Parigi. Alta 333 metri, presenta due piattaforme all’altezza di 150 e 250 metri dalle quali è possibile godere di una splendida vista della città. La più famosa torre parigina rappresenta oggi uno dei monumenti più fotografati al mondo e allo stesso tempo un simbolo di romanticismo per le persone che la visitano.

Tokyo Tower

Jodhpur e Chefchaouen

La città indiana di Jodhpur è un vero e proprio gioiello di architettura, la città blu dove si trova la fortezza del Maraja che la sovrasta e permette di dare vita ad uno spettacolo assolutamente unico. Sotto la fortezza si estende la città vecchia con il suo insieme di case blu che identificava un tempo le case dei bramini.

L’altra versione di questa città si trova invece in Marocco, a Chefchaouen, che presenta un’architettura molto simile a quella della città indiana, con costruzioni dal tipico carattere andaluso. Anche in questo caso, la colorazione in calce è dovuta ad un evento storico che comportò la necessità che le case degli ebrei si distinguessero da quelle degli altri.

Chefchaouen

Miami e Roma

Miami, oltre ad essere una delle città turistiche più frequentate al mondo, si sta distinguendo già da alcuni anni per il fatto di imporsi come città d’arte e nello specifico nella Street Art: l’esempio tipico è dato da una serie di edifici dell’ex quartiere portoricano che sono stati occupati da artisti che poi li hanno convertiti in ristoranti, bar e quartieri tipici.

Sulla stessa falsariga, Roma sta cercando di dare una svolta alla sua impronta turistica con diverse zone della città, in particolare quartieri considerati a rischio, che sono stati oggetto di progetti artistici che hanno visto come protagonisti artisti della street art di fama mondiale.

street art roma

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche