Notizie.it logo

Strada più bella del mondo in Norvegia: tutte le caratteristiche

Strada più bella del mondo in Norvegia

Costruire la strada più bella del mondo ha richiesto molto tempo, il risultato, però, è stato straordinario.

Considerata la strada più bella del mondo, l’Atlantic Ocean road non può che trovarsi nella nordica ed esemplare Norvegia. Ecco di seguito una guida completa alla scoperta della strada più bella del mondo in Norvegia.

Strada più bella del mondo in Norvegia

L’Atlatic Ocean road è una strada lunghissima circa 8,27 chilometri che congiunge le due principali località della Norvegia dei fiordi ovvero Kristiansud e Molde. Il nome deriva ovviamente dal fatto che si passi proprio sull’oceano Atlantico, permettendo di poter godere al massimo dei paesaggi circostanti, posizione questa che tuttavia l’ espone a molteplici precipitazioni e ad un clima molto rigido.

La strada, precisamente la numero 67, parte a 30 km a sud di Kristiansud e precisamente arriva a 47 km a nord di Molde. Poi attraversata da sette ponti che aiutano la strada a collegarsi con le isolette vicine. Tra questi ponti il più caratteristico è quello di Stoursesunder che grazie alla sua conformazione a curva assume un aspetto quasi artistico.

L’Atlantic Ocean road permette ai turisti di raggiungere l’altrettanto caratteristica chiesa Kvernes, una chiesa in legno che risale al XIV secolo.

Nel 2005 questa strada è stata definita la costruzione ingegneristica più innovativa della Norvegia, non stupisce che sia la meta più apprezzata dai motobikers.

Storia e caratteristiche

Inizialmente questa strada era stata concepita come un percorso ferroviario ma poi fu abbandonata l’idea per abbracciare quella attuale. La costruzione fu intrapresa nell’agosto del 1983 e conclusa il 7 luglio del 1989. Il costo della costruzione è stato pagato per il venticinque percento, dai pedaggi dei contribuenti, il pedaggio fu abolito nel 1999 quando ormai le spese della strada furono coperte del tutto.

Questa strada è stata riconosciuta da uno studio statistico, la più bella in assoluto, perchè oltre a costeggiare i piccoli villaggi colorati e caratteristici locali, permette di poter avvistare balene e foche.

Ogni anno turisti da tutto il mondo vi fanno tappa per poter apprezzare la vera natura della Norvegia perchè permette di osservare le diverse sfumature paesaggistiche.

Grazie alla luce fredda e all’indiscutibile unicità paesaggistica, sono tantissimi i fotografi che immortalano nei loro scatti questi paesini costieri.

Qui si possono organizzare escursioni nelle grotte o anche gite in kayak, giri in bici, pesca di pesci e gite per incontrare le orche. Se si è in questa zona non si può assolutamente non vedere le tipiche casette di pescatori e le tipiche fattorie. Fattosi tardi si deve assolutamente assaggiare il salmone che in questa zona è una specialità, molti di questi paesini costieri vivono proprio dal ricavato della vendita di questo prodotto.

atlantic road norvegia

Le criticità

Nonostante sia una delle strade più frequentate al mondo dai turisti è stata tuttavia molto criticata perchè molti sostengono che questa costruzione artificiale abbia rovinato la bellezza rurale e incontaminata del paesaggio Norvegese. In realtà la Norvegia ha un territorio molto dislocato che con l’intervento architettonico della suddetta strada è diventato piu’ accessibile.

Inoltre i locali ne criticano la pericolosità viaria a causa delle condizioni climatiche che in determinate condizioni quando ad esempio il mare è in burrasca, ne rendono davvero difficile la visuale dei guidatori. Anche la sua morfologia, caratterizzata da salite e discese ripide, da curve pericolose la rendono alcune volte impraticabile.

Tirando le somme, analizzando i pro e i contro, la storia , le caratteristiche ecc. non si può far altro che consigliare questo posto. Appare infatti come uno dei luoghi da visitare almeno una volta nella vita, perchè chiunque ci sia stato non può far alto che definirla un’esperienza indimenticabile.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche