Grotta di Seiano, Napoli: tutte le informazioni

Tutte le informazioni per visitare la Grotta di Seiano, durante un viaggio a Napoli.

La Grotta di Seiano è una meta da non perdere, durante un viaggio a Napoli. Si tratta di un luogo molto suggestivo, da visitare durante una vacanza in Campania.

Grotta di Seiano, Napoli

La città di Napoli è ricca di splendide attrattive da visitare, durante un viaggio in Campania.

Uno dei luoghi più interessanti da vedere è la splendida Grotta di Seiano. Si tratta di una galleria artificiale, realizzata in tempi antichissimi. La suggestiva grotta risale infatti ai tempi in cui la civiltà degli antichi romani godeva del suo massimo splendore. La suggestiva galleria si trova all’interno del contesto del Parco Archeologico del Pausilypon ed è una delle mete turistiche più visitate nel territorio di Napoli. Si tratta di una caverna che presenta una lunghezza di ben 780 metri.

Advertisements

Il tunnel collega la zona di Bagnoli con il Vallone della Gaiola.

Storia della grotta

La bellissima galleria è stata scavata nel tufo secondo il progetto dell’architetto Lucio Cocceio. Il nome della grotta fa riferimento a un personaggio di spicco dell’antichità romana. Si tratta del prefetto dell’imperatore Tiberio, che allargò la galleria durante il I secolo d.C. Le modifiche furono attuate da Lucio Elio Seiano 50 anni dopo che la galleria fu costruita sotto Marco Vipsano Agrippa.

seiano

Per secoli non si ebbero notizie della grotta, fino al suo ritrovamento avvenuto durante il 1841. La scoperta fu del tutto casuale e avvenne durante alcuni lavori che prevedevano la realizzazione di una nuova strada.

Federico II di Borbone rese il tunnel agibile, riportandolo al suo antico splendore. In questo modo, la bellissima galleria divenne un’importante meta turistica. La grotta offrì riparo antiaereo durante il secondo conflitto mondiale. Dopo la guerra ci furono alcune severe frane all’interno del territorio di Posillipo. Questo causò la chiusura della grotta, nel corso degli anni ’50 del ‘900. Durante il 2009 avvenne una nuova riapertura della galleria, che divenne l’unica via per poter accedere al bellissimo Parco Archeologico del Pausilypon.

Come arrivare

Per raggiungere la Grotta di Seiano in auto bisogna imboccare l’uscita tangenziale Vomero e percorrere la via Cilea, per poi proseguire lungo la via Manzoni e arrivare alla Discesa Coroglio. Una seconda opzione prevede l’uscita tangenziale Fuorigrotta. Da lì bisogna continuare lungo via Diocleziano fino ad arrivare a Piazza Bagnoli per raggiungere la Discesa Coroglio. La terza possibilità è quella di prendere l’uscita tangenziale Agnano e continuare su via Agnano. Da quel punto bisogna imboccare via Beccatelli e la via Nuova Agnano, fino ad arrivare presso piazza Bagnoli e poi alla Discesa Coroglio.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Viterbo all’aperto: terme, ristoranti, pizzerie e cinema sotto le stelle

I più belli street art del centro storico di Napoli

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media