Iraq – il luogo più pericoloso del mondo

Con i peggiori punteggi in termini di sicurezza, il livello di fiducia negli altri cittadini , tasso di omicidi , il livello di criminalità violenta e il potenziale per atti terroristici , l’Iraq è , da Peace Index Global ( GPI ) standard , il paese più pericoloso del mondo . Il GPI utilizza una scala ponderata di 1-5 per misurare il livello di pace di un paese . Iraq arriva con il punteggio più alto dei 144 paesi esaminati , con una media di 3,341 . L’Iraq è sempre stato così pericoloso? Diamo un breve sguardo alla sua storia.
Spesso definito come la “culla della civiltà”, l’Iraq occupa l’ex Mesopotamia . Si trova in Medio Oriente tra Iran e Arabia Saudita . Nel Medioevo , l’Iraq era il fulcro dell’impero islamico, con Baghdad che serviva come capitale culturale e politica per l’intera area circostante . La sua influenza ha iniziato a diminuire intorno al 13 ° secolo con le invasioni mongole . Ma ha iniziato una lenta risalita alla ribalta ancora una volta nel 1930 , dopo aver raggiunto l’indipendenza dal controllo britannico . Intorno alla fine del 1950 , la produzione di petrolio ha fatto l’Iraq uno dei paesi più ricchi del mondo . Saddam Hussein è diventato presidente nel 1979 , e il paese entrò in guerra con l’Iran , che durò 1980-1988 . La prima guerra del Golfo é iniziata poco dopo , nel 1991 , dopo che l’Iraq ha invaso il Kuwait . Sanzioni internazionali , la guerra e il governo di Hussein hanno distrutto l’economia e lo stile di vita in Iraq .
Nel 2003 , gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno invaso l’Iraq , con il supporto militare di altre nazioni . La guerra continua ancora oggi . Le eezioni nel 2006 hanno instaurato un nuovo governo post – Saddam Hussein , ma il paese continua ad affrontare molte sfide e conflitti . La sua economia è paralizzata e le tensioni interne sono forti . Centinaia di civili iracheni muoiono ogni mese a causa di questi conflitti . Gli insorti hanno spinto intere comunità dai loro quartieri , con conseguente spostamento di circa quattro milioni di persone . Molti iracheni soffrono anche di accesso limitato all’acqua potabile e vivon con meno di un dollaro al giorno.

Agli iracheni mancano i servizi di base e vivono sotto la minaccia di malattie e malnutrizione .
Accreditato con una recente ondata di attentati e attacchi terroristici , Al Qaeda ha un ruolo chiave nella rivolta irachena . Nel 2006 e nel 2007 , oltre il 20 per cento delle donne irachene ha riferito esperienze di violenza fisica.
Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti mette in guardia contro tutti i viaggi non essenziali in Iraq . I pericoli sono uccisioni da parte di gruppi armati , forze multinazionali , le forze di sicurezza irachene nonchérapimenti .
Va da sé che non è molto sicuro lavorare in Iraq . Dal 2003 , circa 190 giornalisti sono morte in Iraq a causa di atti ostili . Appaltatori civili – di solito lavorano per la ricostruzione – anche si trovano in pericolo .

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Foppapedretti Segg. Auto Babyroad
63 €
77 € -18 %
Compra ora
Apple Airpods White - Bianco
159 €
Compra ora
Wonderbox Italia S.R.L. Soggiorno Spa & Relax
129.9 €
Compra ora
Piquadro Blade Zaino 43 cm scomparto Laptop grey
170 €
Compra ora