Islanda: attrazioni turistiche, tra ghiacciai e avventura

Che atmosfera incantata, le attrazioni turistiche dell'Islanda lasciano a bocca aperta.

Conosciuta come la Terra del Fuoco e del Ghiaccio, l’Islanda è un paese di forti contrasti. Un luogo dove i punti caldi vulcanici e gli enormi ghiacciai si trovano fianco a fianco. Dove gli inverni bui sono compensati dal sole di mezzanotte dell’estate.

Un paese dove paesaggi strani e desolati si trovano appena fuori dalla colorata capitale Reykjavik. Una panoramica delle principali attrazioni turistiche in Islanda.

Gullfoss

Gullfoss significa cascate d’oro, e prende il suo nome dalla tonalità brunastra della sua acqua. Queste cascate sono veramente magnifiche e sono note per essere le più grandi cascate di volume in tutta Europa. È anche notevole per avere due gocce distinte che sono ad angolo retto l’una con l’altra.

Dall’affaccio principale, la vista è leggermente oscurata, quindi sembra che le cascate più basse precipitino in un abisso. Oggi, è difficile immaginare che questa popolare attrazione turistica sia andata quasi perduta. Un tempo, degli investitori stranieri avevano proposto di costruirvi una centrale idroelettrica. Ma una donna locale ha combattuto con veemenza contro il progetto, minacciando persino di gettarsi dalle cascate se l’impianto fosse stato costruito. Fortunatamente, i suoi sforzi furono ripagati e Gullfoss fu salvato.

Laguna Blu

La Laguna Blu è una delle prime cose che viene in mente alla maggior parte delle persone quando pensano alle famose attrazioni turistiche in Islanda. Questo centro termale geotermico si trova a Grindavik nella penisola di Reykjanes. Il lago artificiale è alimentato da acqua di mare surriscaldata che fuoriesce da una vicina colata lavica. Molte persone credono che le sue acque blu lattee, che contengono minerali, silice e alghe, possano effettivamente lenire e migliorare alcune condizioni della pelle, come l’eczema. È importante notare che i viaggiatori che vogliono godersi un tuffo nella Laguna Blu dovrebbero prenotare con largo anticipo la loro visita. Questa attrazione è così popolare che spesso è tutto esaurito.

Grotte di ghiaccio di Vatnajokull

I visitatori dell’Islanda hanno l’opportunità di imbarcarsi in un’escursione davvero unica – esplorare le grotte di ghiaccio che sono state scavate da fiumi di acqua di fusione in profondità sotto il ghiacciaio Vatnajokull. All’interno di queste grotte, gli esploratori scopriranno un mondo ipnotizzante dove saranno circondati da surreali formazioni di ghiaccio blu. In alcune zone, la cenere vulcanica nera intrappolata nel ghiaccio ha creato un effetto nastro contro il blu. Le visite a queste grotte, conosciute anche come Crystal Caves, possono essere fatte solo in inverno, poiché c’è sempre il pericolo di crolli durante i più caldi mesi estivi e primaverili, e i visitatori dovrebbero entrarvi solo con una guida esperta.

Laguna di Jokulsarlon

Situata ai margini del Parco Nazionale di Vatnajokull è una bellissima laguna di ghiacciai. Le sue acque provengono dallo scioglimento dei ghiacciai e la laguna è cresciuta ogni anno di più. Infatti, è quadruplicata dagli anni 1970. È uno dei laghi più profondi d’Islanda, se non il più profondo, ed è pieno di iceberg che si sono staccati dal ghiacciaio. La laguna e la zona circostante è molto bella ed è così surreale che è stata spesso utilizzata in film come “Die Another Day” e “Tomb Raider”.

Spiaggia di Reynisfjara

Con la sua sabbia nera come l’inchiostro, le aspre colonne di basalto e le grandi onde che si infrangono, Reynisfjara Beach può apparire a volte quasi ultraterrena. Questa splendida spiaggia, che ospita anche comici pulcinella di mare, si trova vicino al villaggio di Vik sulla costa meridionale dell’Islanda. Non sorprende che lo strano aspetto di questa spiaggia abbia ispirato almeno un racconto. Secondo la leggenda locale, i faraglioni di basalto che si possono vedere nell’oceano si sono formati quando due troll hanno cercato di trascinare una nave a tre alberi sulla riva durante la notte. Ma non ebbero successo e quando il sole sorse, la luce del giorno trasformò i troll in pietra. Un avvertimento: le onde impetuose di questa spiaggia possono essere molto pericolose, quindi i turisti sono avvisati di mantenere le distanze.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Città più belle dell’Ungheria: quali sono e perchè

Islanda: posti da visitare, i nostri consigli

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media