Notizie.it logo

Cinque itinerari naturalistici a Trieste

Cinque itinerari naturalistici a Trieste

 

Trieste è una di quelle città che riescono ad affascinare i suoi visitatori grazie ai suoi tesori architettonici, all’atmosfera un pò “retrò” dei suoi Caffé, al suo ambiente “mitteleuropeo” e a paesaggi naturalistici ancora selvaggi. Per coloro che volessero scoprire proprio questa Trieste “naturalistica”, è possibile percorrere degli itinerari rilassanti e con panorami mozzafiato. Il primo di questi sentieri consigliati è quello “Rilke”, che parte da Sistiana e giunge a Duino e al suo Castello, lungo un percorso fatto di boschi, scogliere e viste sul mare. Il secondo è quello della “Val Rosandra”, che parte da Bagnoli della Rosandra e si dilunga nella vallata. Diversi sono i sentieri “minori” davvero apprezzabili e suggestivi. Si incrociano poi la cascata del torrente Rosandra e una vista particolare del Monte Carso e del Monte Stena.

Terzo itinerario, “Alta Via del Carso”, lungo 55 Km, che si snoda tra Iamiano (GO) e Pese, vicino al confine sloveno. Questo è un tracciato che mostra le bellezze del Carso triestino e del suo ambiente, fatto di lande, boscaglie e pietre calcaree. Quarto itinerario è quello della “Traversata Mediterranea”, da Aurisina alla Val Rosandra, lungo 30 Km e che si affaccia sul mare. Imperdibili gli scorci sulla città di Trieste e sul suo golfo. Ultimo itinerario consigliato è quello “Josef Ressel”, di interesse storico-naturalistico, lungo 4 Km e adatto anche per i non vedenti, tra Basovizza e Lipizza. Si snoda su un percorso pianeggiante, ma suggestivo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche