Jakarta: cosa vedere nella capitale dell’Indonesia

Jakarta, non sempre apprezzata al 100% dai turisti, ha molto da offrire e vedere, dalla storia al divertimento.

La frenetica Jakarta è la capitale dell’Indonesia, molti turisti la trattano come un punto di ingresso e di uscita per l’Indonesia, ma se si è di passaggio in città e si ha un po’ di tempo libero, ci sono una vasta gamma di attrazioni di cui godere, dai musei eccentrici a una varietà di monumenti nazionali, ecco nello specifico cosa vedere.

Jakarta: cosa vedere

Jakarta è anche un ottimo posto per saperne di più sulla complicata storia dell’Indonesia, e si può visitare una varietà di luoghi culturalmente e storicamente significativi come la città vecchia e il porto che vi darà un assaggio di come la città sarebbe stata nei tempi passati. Oltre a richiamare i vecchi tempi, Jakarta è una delle città più moderne dell’Indonesia, e si può trascorrere il tempo abbracciando questo lato all’avanguardia della città nei suoi famosi centri commerciali, bar e ristoranti.

Jakarta può essere affollata, rumorosa e trafficata, ma certamente non è noiosa

1. Fare shopping a Menteng

Uno dei principali passatempi di Jakarta è lo shopping, e se vuoi approfittarne appieno allora dirigiti al quartiere di Menteng che è famoso per il suo mercato delle pulci. Qui troverete una vasta gamma di merci tra cui arti e mestieri, chilometri di tessuti e persino articoli alimentari.

Il mercato principale è conosciuto come Jalan Surabaya Flea Market, che ha iniziato ad operare negli anni ’70 ed è anche noto per i suoi oggetti d’antiquariato.

Alcuni degli articoli caratteristici che troverete qui includono sculture in legno ornato e dischi in vinile, e il mercato è lungo più di mezzo chilometro, il che significa che avrete l’imbarazzo della scelta qualunque sia il vostro budget. La contrattazione è prevista quindi non abbiate paura di contrattare se trovate qualcosa che vi piace.

2. Ammirare l’Istana Merdeka

L’Istana Merdeka si trova nel centro di Giacarta ed è il palazzo presidenziale situato vicino a Piazza Merdeka.

Essendo l’attuale residenza del presidente in carica in Indonesia, non è aperto al pubblico, anche se vale la pena fare un salto e ammirarne l’esterno perché è uno degli edifici storicamente e politicamente più significativi del paese.

L’edificio risale al 1879 ed è qui che avvenne la storica cerimonia del cambio della bandiera quando il periodo coloniale olandese finì e l’Indonesia dichiarò l’indipendenza

3. Fare una gita di un giorno alle Thousand Islands

Sorprendentemente, le Thousand Islands sono considerate parte della grande Jakarta, il che significa che se stai cercando di passare un po’ di tempo in spiaggia in città non dovrai avventurarti troppo lontano.

Situate a poche ore dal centro della città, si chiamano Pulau Seribu in indonesiano, e vi si trovano spiagge, baie e insenature meravigliose.

Il modo migliore per godersi le isole è quello di fare un giro in barca che ti permetterà di saltare da un’isola all’altra e di ammirare tutte le migliori attrazioni allo stesso tempo.

Leggi anche: Isole Wakatobi: come arrivare nel paradiso dell’Indonesia

4. Vedere la Torre Monas

La Torre Monas è il monumento più famoso di Giacarta e si erge fiera nella città come simbolo dell’indipendenza dell’Indonesia, dichiarata nel 1945 dopo anni di dominio coloniale olandese.

Il monumento si trova in Piazza Merdeka, che significa “libertà” in indonesiano, e c’è una galleria dove si può imparare di più sulla storia spesso tumultuosa dell’Indonesia.

L’attrazione principale, tuttavia, è una gita al ponte di osservazione in cima alla torre che offre una vista in tutte le direzioni della città.

5. Esplorare l’Indonesia al Taman Mini Indonesia Indah

L’Indonesia è nota per essere composta da oltre 17.000 isole ed è divisa in 26 province.

Di conseguenza, è improbabile che tu riesca a scalfire la superficie di questo immenso paese durante un viaggio qui, ma se vuoi avere una panoramica dei punti salienti, allora vai al Taman Mini Indonesia Indah o Beautiful Mini Indonesia.

Questo parco è organizzato in base alla provincia e troverete modelli di case tradizionali e potrete conoscere le tradizioni locali, i costumi e i diversi modi di vivere in tutto l’arcipelago.

Questo è un ottimo posto dove venire se si viaggia con i bambini e permette di fare un tour del paese se non si ha il tempo di visitare ogni provincia di persona.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa vedere a Ho Chi Minh City, la dinamica città vietnamita

Cosa vedere a Pechino, il centro della cultura cinese

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media