Laghi Alimini: origine e informazioni

Tutte le informazioni che servono per conoscere i Laghi Alimini e la loro origine.

I Laghi Alimini hanno una particolare origine, che li rende molto interessanti da visitare durante una splendida vacanza in Puglia.

Laghi Alimini: origine

La Puglia è ricca di splendidi paesaggi naturali da ammirare, durante un viaggio nella regione. In particolare, a soli 7 chilometri dalla località di Otranto si trova una delle attrattive più belle del territorio.

Si tratta dei Laghi Alimini, che ogni anno attirano migliaia di turisti, grazie alle splendide caratteristiche del paesaggio che creano. Una delle caratteristiche di questi laghi è l’alta percentuale di sale presente nelle sue acque. Si tratta infatti di specchi d’acqua che confluiscono all’interno del mare pugliese. L’origine dei magnifici laghi è molto lontana nel tempo. Si stima che la loro formazione risalga a ben due miliardi di anni fa.

All’inizio della loro storia si trattava di insenature del Mar Adriatico. Il Lago Alimini Piccolo era inizialmente indipendente da quello Grande. Col passare dei secoli i due bacini d’acqua si sono uniti, formando un punto di confluenza che ne rende particolare la struttura.

alimini

Cosa vedere

Ammirare i laghi è un’esperienza da fare assolutamente, durante una vacanza in Puglia. Giungendo nel luogo degli specchi d’acqua si può notare la bellezza del lago Alimini Grande, che si estende per ben due chilometri e mezzo e crea un panorama mozzafiato. L’Alimini Piccolo, conosciuto anche con il nome di Fontanelle, è leggermente meno esteso e caratterizzato da acque meno salate. Il canale che collega i due bellissimi laghi è conosciuto come Lu Strittu e rende suggestivo il contesto paesaggistico lacustre. Intorno ai laghi cresce florida la macchia mediterranea. Si può inoltre apprezzare la presenza di una fitta pineta. Si trovano nei pressi dei laghi anche rare specie floristiche in via di estinzione. Un esempio è costituito dalla magnifica orchidea della palude, che offre un meraviglioso spettacolo con i suoi colori che vanno dal viola al porpora intenso. I delicati fiori bianchi della castagna d’acqua arricchiscono ulteriormente la bellezza del territorio.

alimini 2

Relitto

Nei Laghi Alimini giace il relitto di una famosa imbarcazione, naufragata durante il 1978. In quell’anno infatti la nave Dimitrios affondò nei pressi della località di Otranto. Nel corso del tempo la grande imbarcazione, ripiena del suo carico, si arenò presso il territorio dei laghi. Attualmente il relitto appare quasi completamente distrutto, a causa dell’azione dell’acqua che ne ha eroso la struttura. Tentare di avvistare qualche parte della nave ancora integra fa parte delle attività principali che si svolgono presso i laghi. La presenza del relitto è infatti diventata negli anni una vera e propria attrazione turistica, che aggiunge un alone di mistero a questo magnifico luogo.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Parco Nazionale Alta Murgia: trekking e informazioni

Parco Nazionale del Gargano: cosa vedere e cosa fare

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • Loading...
  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media