Le attrazioni da non perdere a Barcellona: divertimento assicurato

Barcellona ha innumerevoli edifici modernisti, vicoli gotici e spiagge mediterranee circondate da maestose colline verdi.

Ci sono innumerevoli attrazioni da non perdere a Barcellona. Questa città ha così tanti edifici modernisti, vicoli gotici e spiagge mediterranee circondate da maestose colline verdi che potresti costantemente meravigliarti dei panorami mentre passeggi.

Sagrada Família

Una delle attrazioni più popolari in Spagna è la Sagrada Família – una basilica cattolica progettata dall’architetto catalano Antoni Gaudí, famoso per aver sostenuto lo stile architettonico noto come Modernismo catalano o Modernismo.

È stata in costruzione per oltre 100 anni e il suo completamento non è previsto prima del 2026, ma l’originalità e la grandezza del suo design attirano oltre 3 milioni di visitatori ogni anno.

Casa Batlló

Un’altra meraviglia modernista progettata da Gaudí, la Casa Batlló è un’antica casa di città costruita per la famiglia Batlló nel XIX secolo. Il suo aspetto insolito, ricco di curve, forme naturali e una facciata di piastrelle quasi rettile le hanno fatto guadagnare il soprannome di Casa del Drac, o Casa del Drago.

La Pedrera (Casa Milà)

Situata in un isolato a nord di Casa Batlló, La Pedrera fu l’ultima residenza privata progettata da Gaudí. L’edificio prende il suo nome, che significa ‘la cava di pietra’, dalla sua facciata dall’aspetto grezzo. Si dice che le sue strutture simili a camini che si innalzano verso il cielo abbiano ispirato George Lucas per il design dei caschi degli stormtrooper usati in Star Wars.

Parco Güell

Il Parco Güell è una delle attrazioni all’aperto più popolari di Barcellona, eppure ciò che pochi sanno è che inizialmente fu concepito per essere un rivoluzionario complesso residenziale. Antoni Gaudí e il suo mecenate e amico Eusebi Güell inizialmente acquistarono l’area e iniziarono la costruzione di una casa modello.

le attrazioni da non perdere a Barcellona

Palau de la Música Catalana

Il Palau de la Música Catalana, una sala da musica del XIX secolo, è opera di un altro grande architetto catalano, Lluís Domènech i Montaner. L’esterno del palazzo vanta colonne ornate e lavori di mosaico, mentre all’interno, un soffitto di vetro colorato domina l’auditorium.

Altre attrazioni da non perdere a Barcellona

  • MACBA: Museu d’Art Contemporani de Barcelona
  • Museo Picasso
  • La Rambla
  • La Rambla del Raval
  • Passeig de Gràcia
  • Parco della Ciutadella
Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I migliori musei di Austin, Texas: scopri quali sono

I motivi per cui dovresti visitare Barcellona in inverno

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • Loading...
  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media