Migliori posti da visitare in Ungheria: la top 5

I posti migliori da visitare in Ungheria durante un viaggio.

Mentre l’Ungheria è famosa per il suo gulasch e la paprika (che, tra l’altro, ha avuto origine nel Nuovo Mondo), è conosciuta per molto di più, compresi i vini di classe mondiale e il suo liquore di pera, un dessert dolce di colore arancione, talvolta conosciuto come palinka.

Chi visita l’Ungheria impara rapidamente che è una terra di molte culture, con molti posti da visitare, essendo stata governata da Romani, Ottomani, Mongoli, Magiari, Cechi e Sovietici.

Migliori posti da visitare in Ungheria

Si possono trovare resti di fortificazioni romane, così come edifici assolutamente spettacolari che risalgono al Medioevo. L’Ungheria è anche la terra del bellissimo fiume blu Danubio; nessun viaggio qui sarebbe completo senza un giro in barca su di esso.

Una panoramica dei migliori posti da visitare in Ungheria

Budapest

Budapest, la capitale e la città più grande dell’Ungheria, è considerata una delle città più belle d’Europa. Uno dei migliori posti da visitare in Ungheria, Budapest ospita il più grande sistema di grotte di acqua termale del mondo, nonché la seconda sinagoga più grande del mondo e il terzo edificio del Parlamento, la principale attrazione della città. Troverai una vista spettacolare del Danubio e della città dal Bastione dei Pescatori, originariamente parte delle mura della città.

Un toccante memoriale agli ebrei uccisi nella seconda guerra mondiale si trova a Shoes of the Danube, dove gli ebrei si toglievano le scarpe prima di essere fucilati e spazzati via dal fiume.

Lago Balaton

Quando rilassarsi in un resort diventa più attraente che camminare per un’altra strada acciottolata per vedere un altro edificio medievale, vai al Lago Balaton. Il più grande lago d’acqua dolce d’Europa è anche la località estiva più popolare d’Ungheria. È così grande che a volte ci si riferisce ad esso come al “mare ungherese”, un delizioso termine improprio dato che il paese non ha sbocchi sul mare. L’erba copre molte delle spiagge, anche se alcuni resort hanno creato spiagge artificiali di sabbia. Siofok è la capitale delle feste del lago, mentre i traghetti a Fonyod portano i passeggeri a Badacsony, un’importante regione vinicola. La riva nord offre altre cantine, la storica città balneare di Balatonfured e il castello barocco di Festetics.

Eger

Eger, la seconda città più grande dell’Ungheria settentrionale, è nota per diverse cose. Fondata dal primo re cristiano d’Ungheria, Santo Stefano, nel X secolo, la città è famosa per i suoi magnifici edifici barocchi. Il re fondò una cattedrale episcopale, e Eger rimane oggi un importante centro religioso. La cattedrale fu costruita sulla collina del castello, con la città che cresceva intorno ad essa. Il castello e la basilica rimangono le attrazioni principali della città, seguite dalla Valle delle Donne, una serie di cantine e ristoranti costruiti sulle colline circostanti. Visitate il minareto Torok Kori, il minareto turco più a nord d’Europa; la salita di 150 gradini fino alla cima è ripida, ma la vista ne vale la pena.

Sopron

Fondata in epoca romana, Sopron è stata una città austriaca e ungherese nel corso dei secoli. Una votazione del 1921 decise che avrebbe dovuto far parte dell’Ungheria, facendo guadagnare a Sopron il soprannome di “Città più fedele“. La Porta della Fedeltà rende onore a questo. Si trova nella piazza principale accanto alla Torre del Fuoco, simbolo della città. La città fu devastata dalla seconda guerra mondiale, anche se molti dei suoi edifici medievali sfuggirono ai danni. Sopron oggi è una delle principali regioni vinicole dell’Ungheria, una delle poche famose per i suoi vini rossi e bianchi. Nelle vicine Alpi si possono fare grandi escursioni.

Pecs

Pecs è una città multiculturale dove i diversi gruppi etnici coesistono pacificamente insieme, dove i rifugiati sono avvolti nel seno della città, rendendola una delle Città della Pace dell’UNESCO. Sede della prima università in Ungheria, fondata nel 1367, Pecs è stata governata da romani, cristiani e ottomani. Un clima mite, magnifici musei, edifici medievali e ottimi vini rendono Pecs una popolare destinazione di viaggio. Gli edifici storici religiosi sono una grande attrazione, tra cui la Cattedrale di Pecs, Szchenyi Ter, la Sinagoga di Pecs e la Moschea di Pasha Gazzi Kassim.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Budapest: tutte le attrazioni turistiche della Parigi dell’Est

La principali attrazioni di Reykjavik

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media