La principali attrazioni di Reykjavik

Reykjavik, attrazioni e storia in ogni angolo dell'affascinante cittadina sulla costa islandese.

Situata nel sud-ovest dell’Islanda, Reykjavik ha l’onore di essere la capitale più settentrionale del mondo. Inoltre, è una popolare destinazione turistica con viaggiatori che arrivano da tutto il mondo per sperimentare la vita in un paese freddo – e scoprire tutte le sue attrazioni.

Reykjavik: attrazioni

Insediata dai vichinghi scandinavi, i visitatori vengono nella più grande città dell’Islanda per saperne di più su questi feroci colonizzatori e forse fare un tuffo in una sorgente calda geotermica. Qualunque sia l’attrazione turistica di Reykjavik che attira i visitatori, la città è un buon punto di partenza o di arrivo per una vacanza islandese.

Hallgrimskirkja

Hallgrimskirkja è una chiesa luterana nel centro di Reykjavik, ma non è una chiesa qualsiasi.

È la più grande chiesa in Islanda e, con i suoi 75 metri di altezza, uno degli edifici più alti del paese. Anche per gli atei, la chiesa è un punto di riferimento da non perdere con il suo design modernista nella capitale islandese, dato che svetta nel cielo. I viaggiatori che pensano che la chiesa assomigli alla cima di una montagna hanno ragione. È stata progettata per assomigliare alle montagne, alle rocce e ai ghiacciai dell’Islanda.

È così alta perché i padri della chiesa volevano che fosse più alta della chiesa cattolica di qui. La costruzione di questo edificio unico iniziò nel 1945 e terminò 41 anni dopo.

Scultura di Solfar

La scultura di Solfar, conosciuta anche come Sun Voyager, si trova su Saebraut Road sulla costa atlantica. Progettata da Jon Gunnar Arnason, l’opera vinse un concorso per una scultura all’aperto per celebrare il 200° anniversario di Reykjavik. Inaugurata nel 1990, l’artista ha detto di aver basato il suo progetto sulla credenza che i primi europei seguissero il sole per raggiungere la Mongolia, e che i loro discendenti migrassero in Islanda. Solfar Sculpture è un’enorme scultura astratta in acciaio che assomiglia a una nave, anche se non una nave vichinga, ed è considerata un’ode al sole.

Museo Nazionale d’Islanda

Il Museo Nazionale d’Islanda mostra la storia del paese dall’insediamento dei vichinghi ad oggi. Il museo, fondato nel 1863, è molto incentrato sull’Epoca dell’Insediamento, raccontando come governavano i capi e mostrando oggetti come spade, una statua di bronzo di Thor (il dio norreno del tuono) e corna per bere. Il suo bene più prezioso, tuttavia, potrebbe essere la porta della chiesa di Valþjófsstaðir. Questa porta del XIII secolo raffigura un cavaliere che uccide dei draghi per salvare un leone, che poi diventa il suo fedele compagno. Il museo, ospitato in un edificio caratteristico, ha più di 2.000 manufatti in mostra. I visitatori danno il massimo dei voti all’audioguida.

Mostra dell’insediamento

I visitatori che si sono interessati ai primi giorni di Reykjavik al Saga Museum possono aggiungere la Settlement Exhibition alla loro lista di cose da vedere a Reykjavik. Il Museo della città di Reykjavik ospita la Mostra dell’Insediamento – Reykjavik 871±2. Questo perché si crede che Reykjavik sia stata fondata nell’871 d.C. più o meno due anni. La mostra si concentra su una sala che si ritiene sia stata abitata dal 910 al 1000, anche se è stata scoperta solo nel 2001. Si ritiene che la sala sia una delle più antiche strutture costruite dall’uomo in Islanda. La mostra include anche reliquie usate dai vichinghi.

Perlan

Perlan, o la Perla, è uno degli edifici simbolo di Reykjavik che serve a molti scopi. Alla base, il Perlan è una sede di mostre e concerti. La parte superiore con la cupola di vetro è un’altra cosa. Ospita sei enormi serbatoi che contengono acqua calda geotermica per gli abitanti della città. Un atrio si trova tra i serbatoi. Il piano inferiore è conosciuto come il Giardino d’Inverno. Il quarto piano ha un ponte panoramico dove i visitatori guardano attraverso i telescopi per una vista panoramica di Reykjavik e della zona circostante. C’è anche un geyser artificiale fuori dall’edificio che è stato costruito nel 1988 in cima alla collina Oskjuhlid.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Migliori posti da visitare in Ungheria: la top 5

Vulcani dell’Islanda da visitare e la loro storia

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media